RIFUGIO Vieni? Sostienici!
mercoledì 20 marzo 2019   # Utenti online n.216 #

Mappa Vegana Italiana
Mappa Vegana Italiana: clicca e iscriviti
Le nostre NEWS
Per sezione:
Per mese:
india
Ultimi 15 commenti:
la «valle incantata»
gatto
la flora y la luna
Sondaggi
Vaccinare un animale "domestico": è necessario?
 Sempre, bisogna pensare all'individuo di cui ci prendiamo cura
 Solo per i cuccioli, sono troppo deboli e senza intervento esterno rischiano di morire. Da adulti se la cavano
 Mai, i vaccini sono testati su molti altri animali e per salvarne uno se ne condannano molti altri
 No, non servono anche perchè la natura deve fare il suo corso
 Non so, non escludo la vaccinazione ma valuto di volta in volta

Visualizza i risultati  o
Home/Storico/Notizie sparse
Articoli della sezione «Notizie sparse».
Ordine cronologico: discendente (il più recente in testa).
[inverti l'ordine]
 
Pubblicato da marco il 07/11/2006 alle 16:31:42, in Notizie sparse, letto 1467 volte
A settembre incontro con Massimo Tettamanti al canile municipale di Roma (Muratella) per introdurre la questione del recupero di animali dismessi dai laboratori a fine sperimentazione (ovviamente quei pochi che escono vivi dalle mani degli 'scienziati'). L'idea è quella di estendere il progetto Quarta R (la R di recupero) al centro-sud, di stabilire contatti con laboratori e università della zona e portare quanti più animali fuori vivi. Pranzo vegan cucinato e distribuito da Valle Vegan, pasta fredda, pasta calda, legumi, patate al forno, vino, dolci, acqua a tutte le persone che hanno partecipato all'incontro, per informarsi sul progetto, per proporsi come ipotetici adottanti o semplicemente per conoscere un meglio le miserie morali della 'ricerca', del 'progresso' scientifico e della 'scienza'. A breve, se tutto andrà come deve andare, ci saranno novità...
 
Pubblicato da Piero il 05/11/2006 alle 09:09:53, in Notizie sparse, letto 1436 volte
Cari Tutti, scriverò un accenno appena. Sono stravolta. E' giorni e giorni che scrivo, confeziono e inoltro appelli. Più la mia speranza spinge in avanti l'entusiasmo, come un carro carico di pietre pesanti, più la strada si fa ripida in discesa, fangosa e scivolosa. Ricevo ora da Betty alcuni scatti fotografici che risalgono a questa mattina Venerdì 27 ottobre 2006. Altri cani sono arrivati al canile di Rieti. Altri cuccioli. Altri adulti. Altri animali da valutare, conoscere e sponsorizzare affinchè la loro vita non appassisca qui dentro. Sono sfinita. Stasera davvero sento nelle vene la pesantezza e la stanchezza di una settimana iniziata con la firma del protocollo di intesa, evolutasi con la paura di un inverno impietoso e finita con l'arrivo di una dozzina di animali da detenere in futuro nel Canile di Rieti. Sinceramente sento lo stomaco spingere verso una nauseata ritrosia a scrivere ancora! Nonostante questa sera sia luna crescente e Katie Melua delizia quest'ultimo sforzo nella Notte. Le mie dita scorrono veloci mentre scrivo ma sento gli occhi che bruciano e il respiro affannato mentre si intreccia con il respiro calmo del sonno dei miei cani. Vi chiedo la personale grazia di aiutarci a diffondere questo appello. Tutti gli appelli inviati in queste ultime ore. I cani nel Canile aumenteranno e adozione dopo adozione entreranno sempre nuovi sfortunati catturati, abbandonati, emarginati ed il nostro sforzo sarà sempre vigile, attento, pronto ma dobbiamo avere il vostro supporto per rendere il nostro operato possibile e per realizzare assieme miracoli. perchè di qusto, senza risultare affatto blasfema, stiamo parlando. Chi conosce Rieti, lo sa. Laura
 
Pubblicato da Piero il 05/11/2006 alle 09:07:55, in Notizie sparse, letto 1329 volte
Appello da VitaDaTopi, http://www.vitadatopi.net Nei prossimi giorni usciranno da un laboratorio in Toscana diverse decine di cavie (porcellini d'india). Sono tutti maschi, in gruppi da due. Stiamo cercando adottanti e trasportatori nelle regioni del centro-nord. Potete scrivermi a questo indirizzo: aversano@angl.unipi.it Grazie! Carmen Dell'Aversano
 
Pubblicato da Piero il 05/11/2006 alle 08:58:51, in Notizie sparse, letto 1601 volte

Dati gli enormi spazi della valle, abbiamo deciso di dare il massimo sostegno ad associazioni che si occupano delle adozioni dai canili del lazio.

Diamo la possibilità agli amici della Fondazione di scegliere un cane da un canile, adottarlo e liberarlo da noi. Al volontario si chiede solo il rimborso spese e qualche... coccola mensile.

Finora ospitiamo Terremoto (dal canile di Roma), Pete e Angora (dal canile di Rieti), Muffa (dal canile di Giuliano), Annabella (dal canile di Roma nord), Lupetta (dal canile di Sgurgola). Oltre ai già presenti Carletto (ex Parrelli), Trova, Napoli, Zorro, Lisa, Pompo........

 
Pubblicato da Piero il 31/10/2006 alle 19:20:09, in Notizie sparse, letto 2978 volte

Nella Vallevegan sono accuditi dai volontari circa 200 animali tra ratti, topi, cavie, cani, pecore, maiali, oche, anatre, galline, conigli, gatti, pesci, tartarughe...tutti provenienti da situazioni di crudeltà estrema. Tutti riescono a recuperare!

 
Pubblicato da Piero il 31/10/2006 alle 19:16:56, in Notizie sparse, letto 1382 volte
La Vallevegan è la sede operativa delle guardie venatorie volontarie della Lega Abolizione Caccia. Ogni mese vengono controllati decine e decine di cacciatori.
 
Pubblicato da Piero il 31/10/2006 alle 17:17:50, in Notizie sparse, letto 1341 volte
Maggio 2006. Piero e Camilla scoprono trappole per cinghiale in un bosco vicino al campo sportivo di Rocca S.Stefano. Avvertono il nucleo antibracconaggio della Polizia Provinciale e dopo alcuni sopralluoghi, viene bloccato il bracconiere. Una settimana dopo la Pol.Provinciale riesce a prendere un altro bracco nella stessa zona.
 
Pubblicato da Piero il 31/10/2006 alle 17:12:50, in Notizie sparse, letto 1212 volte
Campo organizzato da Piero della Vallevegan, in collaborazione con Catia della Lac. 40 giorni di presidio sull'isola con oltre 50 volontari da tutta Italia, per togliere trappole e reti di uccellatori e presidiare le zone di sparo. Quest'anno, da aprile a maggio, i risultati sono stati eccellenti. Per info maggiori: www.agireora.org www.abolizionecaccia.it www.cacciailcacciatore.net
 
Pubblicato da Piero il 31/10/2006 alle 07:45:06, in Notizie sparse, letto 1516 volte
Messaggio da VitaDaTopi - http://www.vitadatopi.net Sono stati salvati da un allevamento lager 45 conigli maschi e femmine (alcune con cuccioli). Costretti a vivere in gabbie di contenzione nelle quali era impossibile persino girare la testa, i conigli cercano casa/sistemazione (ANCHE PROVVISORIA) in quanto il posto in cui sono stati portati può dare ospitalità solo per qualche giorno. Data l'urgenza e la situazione di estrema emergenza ricordiamo ancora che il vostro aiuto è fondamentale anche se potrete offrire una sistemazione anche soltanto provvisoria. Grazie di cuore. Per vedere come accudire i conigli (di taglia grossa, non conigli nani!) potete andare andare sul sito http://www.vitadatopi.net ci sono le schede per le varie specie di animali da accudire. L'appello e' valido preferibilmente per Lombardia, Emilia Romagna, Liguria, Veneto, Piemonte. Per contatti: roberta.cattani@libero.it PER CHI HA LA POSSIBILITA' DI ADOTTARLI, PUO' CONTARE SULLA VALLEVEGAN PER OGNI CONSIGLIO, SUPPORTO, OSPITALITA'. PUO' ANCHE VISITARE IL NOSTRO TERRENO DOVE GIA' CI SONO CONIGLI TOTALMENTE RIABILITATI SUI QUALI VENNERO PRATICATI ESPERIMENTI DI PSICHIATRIA.
 
Pubblicato da Piero il 02/10/2006 alle 16:06:21, in Notizie sparse, letto 1342 volte
La ValleVegan è un sogno che si sta realizzando. E' il risultato degli sforzi di un gruppo di persone che da anni vive per gli animali. Alla ValleVegan oggi convivono felicemente pecore, cani, gatti, ratti e topi, conigli, cavie, galline, tartarughe, oche e maiali. Sono tutti liberi, gironzolano o passano le giornate in grandi recinti adatti alle loro esigenze, pensati non solo per la sopravvivenza, ma anche e soprattutto per il recupero e la rinaturalizzazione. Tra questi animali infatti, si sono creati rapporti incredibili: abbiamo visto nascere commoventi relazioni tra giovani e vecchi di specie ed esperienze diversissime tra loro. Lavorando e trascorrendo il nostro tempo in mezzo ad animali considerati dall'opinione comune come oggetti, come mere fonti di profitto da sfruttare, restiamo a bocca aperta ogni giorno, dedicando a loro i nostri sforzi, abbiamo il privilegio di assistere a piccoli e grandi episodi che per la maggioranza delle persone, perse nella materiale e frenetica quotidianità, sono semplicemente incredibili. Alcuni volontari della ValleVegan vivono ogni giorno insieme agli animali e lavorano con passione e continuità per rendere sempre migliori le condizioni degli ospiti di oggi e di quelli che verranno. Stiamo costruendo un altro progetto davvero ambizioso: un centro di recupero psicologico e fisico per roditori, gatti e conigli sopravvissuti agli esperimenti di vivisezione. Il tutto avverrà con la collaborazione di volontari specializzati, che offriranno il loro sostegno agli animali 24 ore su 24 e faranno in modo di renderli al più presto adottabili, per dar loro la possibilità di trascorre finalmente una "vita normale" dopo le sofferenze subite. Il progetto è in realtà operativo da molto tempo ed entro poco e ne comunicheremo sul sito tutti i particolari. Leonora
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24
Cerca per parola chiave
vita beata: click per l'immagine ingrandita
GEAPRESS:
Can not load XML: End tag 'head' does not match the start tag 'link'. Error has occured while trying to process http://www.geapress.org/feed
Please contact web-master
buffalo Laverabestia.org - Animal Video Community La guida prodotta dal sito www.tutelafauna.it: tutte le specie di uccelli, i loro habitat...
News AL da informa-azione:
nebbia a ValleVegan: click per l'immagine ingrandita
Siti amici

Comune di Rocca S.Stefano (RM), località Maranese, n.1   CAP 00030
tel 329/4955244   e-mail attivismo@vallevegan.org
www.vallevegan.org © 2006. On line dal 1° ottobre 2006. Sito pubblicato su server Aruba.it - Internet service provider. Technorail Srl Piazza Garibaldi 8 - 52010 Soci (AR). Autorizzazione min. Comunicazioni n° 473. Gli scritti presenti sul sito non sono pubblicati con cadenza periodica (si vedano le date pubblicate sui singoli articoli).
powered by dBlog CMS ® Open Source