RIFUGIO Vieni? Sostienici!
domenica 19 novembre 2017   # Utenti online n.169 #

Mappa Vegana Italiana
Mappa Vegana Italiana: clicca e iscriviti
Le nostre NEWS
Per sezione:
Per mese:
india
Ultimi 15 commenti:
la «valle incantata»
gatto
la flora y la luna
Sondaggi
Vaccinare un animale "domestico": è necessario?
 Sempre, bisogna pensare all'individuo di cui ci prendiamo cura
 Solo per i cuccioli, sono troppo deboli e senza intervento esterno rischiano di morire. Da adulti se la cavano
 Mai, i vaccini sono testati su molti altri animali e per salvarne uno se ne condannano molti altri
 No, non servono anche perchè la natura deve fare il suo corso
 Non so, non escludo la vaccinazione ma valuto di volta in volta

Visualizza i risultati  o
 
SEQUESTRATO IL CANILE DI FONDI (LT)!
Pubblicato da Piero il 30/11/2008 alle 22:02:37, in Notizie sparse, letto 4790 volte
SI CERCA COLLABORAZIONE CON ALTRE ASSOCIAZIONI LOCALI E NAZIONALI PER LE ADOZIONI.

Abbiamo appreso dagli organi di stampa del recente sequestro del canile di Fondi (LT), avvenuto probabilmente il 22 novembre scorso (v. articolo). La nostra Associazione si era di recente impegnata per ottenere la possibilità d'ingresso al pubblico (prima limitata a due giorni a settimana dalle ore 07.00 alle ore 09.00 di mattina) e aveva avviato una consultazione con la competente locale Asl per concordare procedure di adozione e adeguamento della struttura alle normative vigenti, ma è stata immediatamente strumentalizzata da alcuni quotidiani locali che avevano pubblicato dichiarazioni del nostro Presidente mai rese. Nella struttura non avevamo potuto fare a meno di notare un grave stato di confusione ambientale in quanto in soli 13 recinti "La Mimosa” di Fondi accoglieva circa 750 cani, con una media di 70 cani a spazio (dati del giugno 2008). Nel primo box si superava il numero di cento unità.
.
Solo nel mese di luglio iniziavano le sterilizzazioni. In questo quadro avevamo segnalato come fosse estremamente complicato effettuare le adozioni, scopo principale della nostra Associazione, per la materiale difficoltà nel seguire e conoscere il singolo animale e poterne descrivere le caratteristiche. Estremamente pericoloso era entrare nei recinti, visto che la presenza di estranei poteva scatenare facilmente episodi di aggressività nel branco, anche in presenza di volontari esperti. La locale Asl aveva effettuato prescrizioni a cui ci risulta che il gestore stesse cominciando ad adeguarsi. Nel frattempo sembra abbia presentato ricorso al Tribunale del riesame (v. articolo).
Alle Amministrazioni e Autorità coinvolte lasciamo il compito di valutare la regolarità della struttura. Intanto cerchiamo urgentemente la collaborazione di associazioni nazionali e locali che possano aiutarci nel difficilissimo compito di decifrare la situazione e organizzare le adozioni.
.
Contattare: info@associazionicanililazio.it e presidente@associazionecanililazio.it
.
Maggiori informazioni sono sul sito dell'ACL.
 
# 1
che fine fanno i cani, non lo ho capito.
Pubblicato da  madie  (inviato il 01/12/2008 alle 17:55:07)
 
# 2
Nessuna fine, ora. Dopo un sequestro si hanno più possibilità per i volontari e le associazioni di trovare adozioni mirate. Le strutture del canile devono raggiungere uno standard di benessere maggiore e i cani, eventualmente malati, curati.
Pubblicato da  Piero.  (inviato il 02/12/2008 alle 10:11:36)
 
# 3
il mio cane è scappato forse xkè avrà fiutato l'odore di qlk cagna in calore...e non è + tornato...ho letto che sono stati accalappiati altri cani....se tra loro c'è il mio cane io come fcc x riprendermelo??? devo fare l'adozione?????
Pubblicato da  maggy  (inviato il 12/12/2008 alle 12:26:06)
 
# 4
Se è tuo, ed è microcippato/tatuato, te lo devono restituire per legge purchè porti i documenti.
Altrimenti se è tuo ma è indimostrabile, lo devi 'adottare'
Pubblicato da  m.  (inviato il 13/12/2008 alle 15:03:01)
 
# 5
sono una ragazza di Fondi studentessa di medicina veterinaria e volevo sapere se c'è bisogno di aiuto nel canile, a chi devo rivolgermi?
Pubblicato da  many  (inviato il 10/04/2009 alle 14:40:06)
 
# 6
Dovresti chiedere alle asl locali.
Pubblicato da  ery  (inviato il 11/04/2009 alle 15:44:17)
 
# 7
UN CANE NERO CHIAMATO NERINO, STAVA SEMPRE NEI PRESSI DEI CARABINIERI DI SCAURI E TUTTI NOI DEL QUARTIERE GLI DAVAMO DA MANGIARE. E'STATO PORTATO PARE IN QUESTO LAGER...., LA SIGNORA CHE LO TENEVA CON SE'A SCAURI LO FACEVA ANCHE USCIRE DAL RECINTO, E' TRISTISSIMA. IL CANE CON LEI ERA TRANQUILLO E SERENO.
RIVOGLIAMO NERINOOOO!!! PERCHE' ERA UN CANE INNOCUO, NON HA MAI FATTO DEL MALE A NESSUNO( VE LO POX ASSICURARE) GIRAVANO SUL SUO CONTO SOLO MALELINGUE!!!
Pubblicato da  MJRIAM  (inviato il 07/01/2015 alle 14:50:36)
 
Testo (max 5000 caratteri)
Nome
e-Mail / Link
 
no spam! Inserite le 4 cifre che trovate qui a sinistra nell'immagine (procedura antispam)
 
Disclaimer
Le eventuali discussioni degli utenti sono soggette alle regole della Netiquette.
I gestori del blog si riservano il diritto di rimuovere i messaggi non ritenuti idonei alle finalità del sito, senza tuttavia assumersi alcun obbligo di verifica in merito.
Unici responsabili della veridicità e correttezza dei dati inviati nonché delle opinioni espresse sono esclusivamente gli autori dei messaggi.
La Fondazione ValleVegan non può in nessun caso essere ritenuta responsabile di ciò che viene pubblicato da estranei.
Cerca per parola chiave
vita beata: click per l'immagine ingrandita
GEAPRESS:
buffalo Laverabestia.org - Animal Video Community La guida prodotta dal sito www.tutelafauna.it: tutte le specie di uccelli, i loro habitat...
News AL da informa-azione:
nebbia a ValleVegan: click per l'immagine ingrandita
Siti amici

Comune di Rocca S.Stefano (RM), località Maranese, n.1   CAP 00030
tel 329/4955244   e-mail attivismo@vallevegan.org
www.vallevegan.org © 2006. On line dal 1° ottobre 2006. Sito pubblicato su server Aruba.it - Internet service provider. Technorail Srl Piazza Garibaldi 8 - 52010 Soci (AR). Autorizzazione min. Comunicazioni n° 473. Gli scritti presenti sul sito non sono pubblicati con cadenza periodica (si vedano le date pubblicate sui singoli articoli).
powered by dBlog CMS ® Open Source