RIFUGIO Vieni? Sostienici!
mercoledì 19 giugno 2019   # Utenti online n.112 #

Mappa Vegana Italiana
Mappa Vegana Italiana: clicca e iscriviti
Le nostre NEWS
Per sezione:
Per mese:
india
Ultimi 15 commenti:
la «valle incantata»
gatto
la flora y la luna
Sondaggi
Vaccinare un animale "domestico": è necessario?
 Sempre, bisogna pensare all'individuo di cui ci prendiamo cura
 Solo per i cuccioli, sono troppo deboli e senza intervento esterno rischiano di morire. Da adulti se la cavano
 Mai, i vaccini sono testati su molti altri animali e per salvarne uno se ne condannano molti altri
 No, non servono anche perchè la natura deve fare il suo corso
 Non so, non escludo la vaccinazione ma valuto di volta in volta

Visualizza i risultati  o
 
Roma Muratella. Canile Comunale Occupato Autogestito
Pubblicato da Piero il 26/11/2009 alle 12:22:37, in Notizie sparse, letto 3920 volte

I lavoratori dei canili Municipali del Comune di Roma a seguito della grave situazione venutasi a creare a causa del mancato pagamento della retribuzione e delle gravissime difficoltà che ne conseguono, preoccupati che la situazione si possa prolungare a tempo indeterminato e ribadendo che il salario è un diritto inalienabile, riuniti in assemblea permanente hanno deciso di autogestire il servizio garantendo solamente le attività strettamente essenziali al benessere animale.
Si chiede l`immediato pagamento delle retribuzioni mancanti, lo sblocco della situazione di stallo riguardante il futuro dei lavoratori e le garanzie degli attuali livelli occupazionle e della attuale qualità del servzio dei canili comunali.
Si invitano il sindaco e il consiglio comunale tutto, i cittadini e le cittadine a partecipare all'assemblea che si terrà al canile della muratella a partire dalle ore 16 il giorno 25 novembre 2009.
Comunichiamo inoltre che dalle 16 del 24 novembre 2009 è iniziata l'assemblea permanente dei lavoratori e delle lavoratrici che rimarranno riuniti, occupando lo stabile del canile, fino a quando non saranno risolte le seguenti questioni:

.

-Pagamento immediato degli stipendi e delle retribuzioni arretrati
-Garanzie e certezze sul futuro occupazionale
-Internalizzazione del servizio
-Certezza e qualità della cura degli animali

.

ComitatoDeiLavoratoriCaniliComunali

.

 ------

 .

Da repubblica.it

 

"Non ci pagano" e i dipendenti occupano il canile con 800 randagi.
 Garantiscono tutti i servizi agli 800 animali ma ora il canile della Muratella, in via della Magliana, è stato occupato dai 106 dipendenti. «Siamo da due mesi senza stipendio - dicono i lavoratori - a questo punto siamo stanchi, vogliamo sapere quale futuro ci aspetta». La decisione di chiudere i cancelli viene da lontano, raccontano «perché l´Avcpp, l´Associazione volontari canile Porta Portese, che gestisce la struttura, già da luglio non riceve i pagamenti delle fatture da parte del Comune». E così sino a due mesi fa «l´associazione - proseguono i dipendenti - ci ha versato lo stipendio attingendo dal fondo accantonato per i Tfr, ma ora non ci sono più soldi».

Per fare chiarezza su tutta la vicenda Cgil e la Cisl hanno incontrato, martedì, Paolo Giuntarelli, direttore dell´ufficio Tutela e benessere degli animali del Comune. Una riunione a porte chiuse durante la quale è emerso «che c´è stato un errore amministrativo - spiega Giovanna Catizone, segretario regionale Fisascat Cisl - e che ora ci vorrà una variazione di bilancio. L´errore, però, non lo possono pagare i lavoratori». Ma questo è solo «un aspetto della vicenda», prosegue la sindacalista perché non sappiamo neppure come intende proseguire nel servizio il Comune. Noi chiediamo che venga garantito il lavoro a tutti». Ed è quello che oggi, alle quattro del pomeriggio con una mobilitazione sotto il Campidoglio i dipendenti del canile chiederanno al sindaco. 

-------------------------

.

trasmesso da USI AIT


dopo una giornata di assemblea permanente si continua la lotta con nuove iniziative


COMUNICATO STAMPA

I Lavoratori e le Lavoratrici dei Canili Comunali di Roma sono ancora in assemblea permanente.
Dopo il primo giorno di mobilitazione e comunicazione con i numerosi cittadini che anche oggi sono venuti presso i canili comunali e che ci hanno espresso la massima solidarietà, i lavoratori vedono arrivare le prime risposte del mondo politico alle loro giuste rivendicazioni.
Siamo da due mesi senza stipendio eppure continuiamo a garantire un servizio pubblico di elevato livello.
Per questo continuiamo il nostro percorso in difesa dei nostri diritti proseguendo nell’assemblea permanente e garantendo sempre tutte le prestazioni strettamente legate al benessere degli animali. Convochiamo quindi una mobilitazione per Giovedì 26 Novembre 2009 sotto il consiglio comunale, ed invitiamo i rappresentanti di maggioranza, che sembrano non conoscere la nostra attuale situazione, a ripristinare la legalità garantendo lo stipendio e tutte le procedure necessarie a garantire un servizio pubblico ed efficiente e un futuro stabile per lavoratori-trici dei canili comunali.

.

Per questo ribadiamo le nostre richieste:

.

1 PAGAMENTO DEI NOSTRI STIPENDI
2 INTERNALIZZAZIONE DEL SERVIZIO
3 SERVIZIO PUBBLICO E QUALITA’ PER GLI ANIMALI

.

Comitato dei Lavoratori e Lavoratrici dei Canili Comunali

Roma, 25/11/09

 
# 1
Caro canile della Muratella,

innanzi tutto un avviso, aprendo il sito dell'UDA appare questo avvertimento, che ho ignorato eccezionalmente solo per aver visitato quelle pagine già molte volte: "Il sito web www.udacomuneroma.it è stato segnalato come sito web malevolo ed è stato bloccato sulla base delle impostazioni di sicurezza correnti. Un sito web malevolo cerca di installare dei software in grado di sottrarre le informazioni personali degli utenti, sfruttare il computer per attaccare altre macchine o semplicemente danneggiare il sistema. Alcuni di questi siti distribuiscono intenzionalmente software dannoso, ma gran parte dei siti viene compromessa senza che il proprietario ne sia a conoscenza o ne sia responsabile". Secondo me siete sotto attacco informatico, provate a vedere se seguendo la procedura indicata qui riuscite a risolvere il problema...

Detto questo passo al tema della mia, che è poi l'espressione della piena solidarietà ai lavoratori che stanno occupando il canile. Non entro nel merito delle questioni amministrative, per quanto ciò che leggo sulla stampa appaia inquietante, quello che mi interessa sottolineare è che il canile della Muratella nel corso degli anni è divenuto una struttura affidabile e che il personale che ho incontrato si è rivelato sempre esperto e motivato.
Da "campo di sterminio" il canile di Porta Portese è divenuto un vero centro di accoglienza ma soprattutto un centro di scambio dove, giustamente, lasciare un animale è difficile ma portarlo via è una gioia. E' giusto che l'accoglienza sia restrittiva, si obbliga così chi sceglie di lasciare un cane al canile a cercare soluzioni alternative. E' bello che prima di affidarti un loro protetto i volontari si assicurino che la nuova sistemazione sia migliore di quella offerta dal canile.
Faccio parte di un comitato di quartiere (www.parcodellavittoria.it) che a lungo si è battuto affinché fosse restituita un'area cani "scippata" a favore di altri interessi. In quell'area non solo ci prendiamo cura dei nostri animali ma anche di molti trovatelli. Una comunità di "canari" si è formata ed è cresciuta nel rapporto con gli animali e tra i loro proprietari, con il quartiere e con il territorio. La Muratella ci è stata sempre vicina e alcuni suoi volontari hanno partecipato ad iniziative che abbiamo organizzato per sviluppare il rapporto positivo tra bipedi e quadrupedi. Molti dei proprietari di cani provenienti dalla Muratella che conosco si accollano ancora il viaggio fino alla Magliana per usufruire dei servizi veterinari, giudicati preferibili a quelli dei pur bravi professionisti che operano in zona.
Mi auguro quindi che questo patrimonio eccezionale non venga gettato alle ortiche e che a coloro che hanno saputo far tanto e bene, e che magari covano altri progetti per migliorare il canile, vengano riconosciuti i meriti acquisiti, consentendogli di proseguire nel loro lavoro con la necessaria serenità.

Ludovico Greco - Roma
Pubblicato da  Ludovico Greco  (inviato il 27/11/2009 alle 13:39:21)
 
# 2
Certo che è una vergogna che un'istituzione pubblica non paghi gli stipendi. Forse pensano che un servizio come questo dedicato agli animali sia semplicemente ignorato dalla gran parte della gente.
Non mi capacito di come si possano comportare così
Pubblicato da  Mercato Forex  (inviato il 21/09/2010 alle 11:06:56)
 
Testo (max 5000 caratteri)
Nome
e-Mail / Link
 
no spam! Inserite le 4 cifre che trovate qui a sinistra nell'immagine (procedura antispam)
 
Disclaimer
Le eventuali discussioni degli utenti sono soggette alle regole della Netiquette.
I gestori del blog si riservano il diritto di rimuovere i messaggi non ritenuti idonei alle finalità del sito, senza tuttavia assumersi alcun obbligo di verifica in merito.
Unici responsabili della veridicità e correttezza dei dati inviati nonché delle opinioni espresse sono esclusivamente gli autori dei messaggi.
La Fondazione ValleVegan non può in nessun caso essere ritenuta responsabile di ciò che viene pubblicato da estranei.
Cerca per parola chiave
vita beata: click per l'immagine ingrandita
GEAPRESS:
Can not load XML: End tag 'head' does not match the start tag 'link'. Error has occured while trying to process http://www.geapress.org/feed
Please contact web-master
buffalo Laverabestia.org - Animal Video Community La guida prodotta dal sito www.tutelafauna.it: tutte le specie di uccelli, i loro habitat...
News AL da informa-azione:
nebbia a ValleVegan: click per l'immagine ingrandita
Siti amici

Comune di Rocca S.Stefano (RM), località Maranese, n.1   CAP 00030
tel 329/4955244   e-mail attivismo@vallevegan.org
www.vallevegan.org © 2006. On line dal 1° ottobre 2006. Sito pubblicato su server Aruba.it - Internet service provider. Technorail Srl Piazza Garibaldi 8 - 52010 Soci (AR). Autorizzazione min. Comunicazioni n° 473. Gli scritti presenti sul sito non sono pubblicati con cadenza periodica (si vedano le date pubblicate sui singoli articoli).
powered by dBlog CMS ® Open Source