RIFUGIO Vieni? Sostienici!
sabato 23 ottobre 2021   # Utenti online n.287 #

Mappa Vegana Italiana
Mappa Vegana Italiana: clicca e iscriviti
Le nostre NEWS
Per sezione:
Per mese:
india
Ultimi 15 commenti:
la «valle incantata»
gatto
la flora y la luna
Sondaggi
Vaccinare un animale "domestico": è necessario?
 Sempre, bisogna pensare all'individuo di cui ci prendiamo cura
 Solo per i cuccioli, sono troppo deboli e senza intervento esterno rischiano di morire. Da adulti se la cavano
 Mai, i vaccini sono testati su molti altri animali e per salvarne uno se ne condannano molti altri
 No, non servono anche perchè la natura deve fare il suo corso
 Non so, non escludo la vaccinazione ma valuto di volta in volta

Visualizza i risultati  o
 
IMBALSAMATORE ABUSIVO
Pubblicato da Claudia (Nefertari77) il 02/06/2007 alle 13:26:59, in Notizie sparse, letto 3766 volte

Il nucleo antibracconaggio della Polizia Provinciale di Roma ha effettuato un attento lavoro d’indagine in merito all’attività di tassidermia ed imbalsamazione nella Provincia di Roma allo scopo di contrastare la caccia illegale a specie protette finalizzata all’imbalsamazione e la vendita sul mercato clandestino.
Nel corso dell’operazione sono stati sequestrati, all’interno di un laboratorio abusivo, circa 250 spoglie di animali ancora in fase di ultimazione tassidermica e di altri detenuti illegalmente all’interno di tre congelatori in attesa di essere utilizzati.
Molte delle carcasse rinvenute nel laboratorio appartenevano a specie particolarmente protette tra cui alcune addirittura soggette alla normativa Cites sulla detenzione di specie esotiche.
Sotto sequestro sono infatti finiti numerosi esemplari di Avocetta, Cavaliere d’Italia, Volpoca, Poiana, Falco pecchiaiolo, Sparviere, Civetta, Assiolo, Gufo comune e Barbagianni nonché dieci esemplari di picchi tra Picchio verde, Torcicollo, Picchio rosso maggiore ed il rarissimo Picchio nero. Molte le specie di uccelli non cacciabili protette anche da convenzioni internazionali che sono state rinvenute dagli agenti della provinciale tra cui, degni di nota, Gruccioni, Ghiandaie marine, Martin pescatori, Pivieri dorati, Chiurli, Combattenti, passeriformi come Averle, Stiaccini, Balie, Pettirossi, Rondini, Cince ed altro insieme ad alcuni mammiferi, come Tassi, Faine, Scoiattoli, Daini, Caprioli ed un cucciolo di Camoscio. Numerosi sono stati anche gli esemplari rinvenuti appartenenti alla tipica fauna Alpina a dimostrazione del ricco scambio nazionale di animali abbattuti illegalmente che riguardava l’attività di imbalsamazione.
Il personale operante, all’interno di uno dei tre congelatori sequestrati, ha scoperto anche resti di
alcuni animali soggetti al particolare regime di tutela della Convenzione di Washington
come l’impala, il cranio di un babbuino, le pelli di uno sciacallo dorato e di un pitone bianco.
Al momento del controllo il responsabile non è stato in grado né di giustificare la provenienza degli animali, né di esibire la relativa autorizzazione provinciale per svolgere l’attività di imbalsamatore, il tutto mentre stava tranquillamente lavorando su un esemplare di Cervone, un innocuo serpente delle nostre campagne anche questo di provenienza sconosciuta.

 
# 1
Grandi!
Pubblicato da  P.  (inviato il 02/06/2007 alle 17:00:29)
 
# 2
clap clap clap!!!
Pubblicato da  lori  (inviato il 02/06/2007 alle 17:40:29)
 
# 3
Sono gli stessi ragazzi che hanno eliminato il bracconaggio con trappole dal parco dei Lucretili e dalle zone intorno alla Vallevegan. Ogni volta che abbiamo chiesto aiuto-collaborazione sono arrivati.
Pubblicato da  Daniela.  (inviato il 03/06/2007 alle 11:09:56)
 
Testo (max 5000 caratteri)
Nome
e-Mail / Link
 
no spam! Inserite le 4 cifre che trovate qui a sinistra nell'immagine (procedura antispam)
 
Disclaimer
Le eventuali discussioni degli utenti sono soggette alle regole della Netiquette.
I gestori del blog si riservano il diritto di rimuovere i messaggi non ritenuti idonei alle finalità del sito, senza tuttavia assumersi alcun obbligo di verifica in merito.
Unici responsabili della veridicità e correttezza dei dati inviati nonché delle opinioni espresse sono esclusivamente gli autori dei messaggi.
La Fondazione ValleVegan non può in nessun caso essere ritenuta responsabile di ciò che viene pubblicato da estranei.
Cerca per parola chiave
vita beata: click per l'immagine ingrandita
GEAPRESS:
Error has occured while trying to process http://www.geapress.org/feed
Please contact web-master
buffalo Laverabestia.org - Animal Video Community La guida prodotta dal sito www.tutelafauna.it: tutte le specie di uccelli, i loro habitat...
News AL da informa-azione:
Error has occured while trying to process http://www.informa-azione.info/node/42/feed
Please contact web-master
nebbia a ValleVegan: click per l'immagine ingrandita
Siti amici

Comune di Rocca S.Stefano (RM), località Maranese, n.1   CAP 00030
tel 329/4955244   e-mail attivismo@vallevegan.org
www.vallevegan.org © 2006. On line dal 1° ottobre 2006. Sito pubblicato su server Aruba.it - Internet service provider. Technorail Srl Piazza Garibaldi 8 - 52010 Soci (AR). Autorizzazione min. Comunicazioni n° 473. Gli scritti presenti sul sito non sono pubblicati con cadenza periodica (si vedano le date pubblicate sui singoli articoli).
powered by dBlog CMS ® Open Source