RIFUGIO Vieni? Sostienici!
giovedì 15 aprile 2021   # Utenti online n.225 #

Mappa Vegana Italiana
Mappa Vegana Italiana: clicca e iscriviti
Le nostre NEWS
Per sezione:
Per mese:
india
Ultimi 15 commenti:
la «valle incantata»
gatto
la flora y la luna
Sondaggi
Vaccinare un animale "domestico": è necessario?
 Sempre, bisogna pensare all'individuo di cui ci prendiamo cura
 Solo per i cuccioli, sono troppo deboli e senza intervento esterno rischiano di morire. Da adulti se la cavano
 Mai, i vaccini sono testati su molti altri animali e per salvarne uno se ne condannano molti altri
 No, non servono anche perchè la natura deve fare il suo corso
 Non so, non escludo la vaccinazione ma valuto di volta in volta

Visualizza i risultati  o
 
Due giorni contro HLS
Pubblicato da Piero il 28/02/2008 alle 19:00:52, in romantispecismo, letto 1712 volte

Nei giorni 28 e 29 febbraio si terranno a Milano delle proteste contro i clienti di Huntingdon Life Sciences, il più grande laboratorio di vivisezione d'Europa.
La lotta contro HLS non si è placata e continuerà passo dopo passo a smantellare questo laboratorio degli orrori. In tutto il mondo le proteste nei confronti di fornitori, clienti e finanziatori di HLS stanno continuando a portare risultati, come i successi dei mesi scorsi contro tutti gli azionisti che hanno cessato di finanziare questa azienda di morte o clienti che nelle ultime settimane hanno rilasciato dichiarazioni e non lo useranno più in futuro.

.

Sappiamo che non sarà una lotta breve, ma per i 500 animali che ogni giorno muoiono tra atroci torture in questo laboratorio siamo determinati e pronti ad una battaglia lunga.
Sappiamo che non sono le parole o le lacrime a determinare il cambiamento, ma l'azione, le scelte quotidiane, il mettersi in gioco.
Speriamo di trovare molti alleati e trovarci insieme davanti alle sedi di aziende che ogni giorno commissionano torture dentro HLS!

.

----GIOVEDI' 28 FEBBRAIO----
ore 14'00 - SANOFI AVENTIS (Laboratorio di vivisezione)
Via Piranesi 38, Milano

.

ore 16'00 - NOVARTIS (Uffici e produzione farmaceutica)
Largo Boccioni 1, Origgio (VA)

.

----VENERDI' 29 FEBBRAIO----
ore 8'00 - NOVARTIS (Uffici e produzione farmaceutica)
Largo Boccioni 1, Origgio (VA)

.

ore 11'00 - SANOFI AVENTIS (uffici, sede nazionale)
V.le Bodio 37/B, Milano

.

ore 14'00 - BAYER (Uffici, sede nazionale)
Viale Certosa 131, Milano

.

ore 16'00 - SANOFI AVENTIS (Produzione farmaceutica)
Via Europa 11, Origgio (VA)

.

Stop Huntingdon Life Science

 
# 1
RESOCONTO DI DUE GIORNI DI PROTESTE (Prima Parte)
Novartis, Sanofi Aventis, Phenomenex e Bayer... per voi nessuna tregua!

Due giorni intensi di proteste si sono tenuti nei giorni 28 e 29 febbraio, attivisti provenienti da tutta Italia hanno ancora una volta dimostrato ai complici di HLS che non c'è spazio per la tregua nei loro confronti e che non molleranno finchè loro non stracceranno il contratto che li lega ad Huntingdon.

Le proteste partono la mattina presto di giovedì 28 alle 8'00 con la protesta davanti alla sede italiana della Phenomenex (azienda statunitense costantemente nel mirino degli attivisti italiani e non) situata poco fuori Bologna, quest' azienda non ha nessuna scusa nel fornire strumenti di morte come fiale, siringhe, strumenti di analisi necessari per i test. HLS avrebbe grosse difficoltà ad eseguire torture quotidiane se non fosse rifornita di questi materiali! La protesta si è svolta, lo ammettiamo, in maniera insolita, poichè una volta arrivati sul posto, stesi striscioni, fatta divulgazione ed informazione come sempre su passanti e lavoratori di vicine aziende veniamo a sapere che la Phenomenex è in fase di trasferimento, abbiamo già il nuovo indirizzo, al riguardo aggiorneremo il prima possibile per continuare le nostre (...e vostre) proteste.
Decidiamo a questo punto di dirigerci senza rimanere con le mani in mano al nuovo indirizzo per verificare la notizia che ci era stata riportata. Nonostante la presenza sul posto delle forze dell'ordine che hanno fatto di tutto per negarci l'evidenza, e la riluttanza dei presenti della Phenomenex ad ammettere di essersi trasferiti lì, all'arrivo di un corriere con materiale marchiato "phenomenex" abbiamo avuto la conferma di quanto stavamo cercando.
Attenzione Phenomenex! Non vi basterà cambiare indirizzo e recarvi in una zona meno "pubblica", dove pensate che i vostri affari con il vile mercato della vivisezione passino meglio inosservati, arriveremo anche lì, aspettate quanto prima nuove proteste!

Dopo questa parentesi gli attivisti si spostano a Milano, prima fermata il centro ricerche
Sanofi Midy.
Il posto si trova in una zona residenziale della città e prima delle proteste nessuno era a conoscenza del fatto che tra il "vicinato" si nascondesse un laboratorio di vivisezione all'interno del quale cani ed altri animali vengono torturati quotidianamente dai dipendenti della Sanofi. Adesso tutti sanno perchè torniamo periodicamente con i nostri cartelloni e megafoni ed ogni volta molti abitanti dimostrano solidarietà e supporto per le proteste. L'entrata del centro ricerche Sanofi-Midy è sempre presidiata da poliziotti e nonostante questo nessuno della Sanofi ha il coraggio di mostrare la faccia: codardi!

Gli orrori che avvengono in questo laboratorio e dentro HLS non sono più un segreto e dopo un'ora e mezzo di discorsi e cori lasciamo il posto e ci prepariamo per il nostro obiettivo locale preferito: il quartier generale della Novartis ad Origgio (Varese). Questo è un luogo fondamentale per la Novartis, uno dei più grandi, dove centinaia di lavoratori sono costretti a passare con le loro auto in mezzo agli attivisti per entrare all'interno dell'azienda. Altre aziende condividono lo spazio con la Novartis e conoscono la regola: "mostrate il tesserino dell'azienda" o sarete considerati nemici degli animali. Se siete di altre aziende potete passare ma se siete di Novartis... "fermatevi un minuto, abbiamo qualcosa da mostrarvi!" Per due ore centinaia di auto passano tra un folto gruppo di attivisti, molto arrabbiati e "armati" di megafoni e cartelloni, che urlano tutto il loro odio per un'azienda che tortura migliaia di animali ogni singolo giorno ed è uno dei più importanti clienti di HLS. Segretarie, operai, dirigenti, direttori, senza il loro "contributo" all'interno dell' ingranaggio questa macchina assassina non esisterebbe. Come può una persona trovarsi di fronte all'immagine di un cucciolo di beagle immerso in una pozza di sangue e non provare nulla? Come può una persona lavorare per una compagnia di questo genere?

Pubblicato da  Piero.  (inviato il 11/03/2008 alle 10:31:53)
 
# 2
...Seconda Parte...


Venerdì 29 febbraio

Alle 7.50 del mattino siamo tornati di fronte ai cancelli della Novartis ad Origgio (stesso posto del giorno prima), pronti per dare il "benvenuto" ai lavoratori. Poichè le proteste davanti a questo insediamento sono state molte e vista la loro incapacità nel gestire la situazione, questa mattina i carabinieri presenti si dimostrano da subito molto nervosi. Uno di loro ferma costantemente le auto all'entrata del parcheggio dicendo ai lavoratori di accelerare appena si troveranno di fronte agli attivisti. Ma la cosa che realmente riesce a fare è creare una lunga coda di auto che ci permette di fermarne ognuna. Ci permette di mostrare le immagini degli animali mutilati e dei bambini nati malformati a causa dei veleni messi in commercio dalla Novartis, di urlargli tutto il nostro disgusto in faccia. Per circa due ore realizziamo un'ottima protesta e la risposta dei dipendenti della Novartis è patetica, molti tentano di investire gli attivisti, altri si lamentano dicendo che danneggiamo le loro auto... e i carabinieri sono anche peggio. Dopo che un manager della Novartis con un "lussuoso" SUV Mercedes tenta di investire un attivista, uno dei carabinieri lo trascina via violentemente (come se il tentativo di investimento non bastasse!) urlando di volerlo portare in caserma... di fronte alla reazione degli attivisti però cambia opinione. Dopo qualche minuto un altro carabinieri trascina via un attivista che aveva filmato tutto l'accaduto tenendolo per il collo e provando a togliergli la fotocamera. Ovviamente tutti i suoi amici sono stati pronti ad aiutarlo e ad evitare che prenderessero la fotocamera, nessuno viene arrestato.
Questi tentativi di intimidazione non ci fermeranno Novartis!
Torneremo sempre, per tutti gli animali che vengono torturati dentro HLS!

Dopo questa protesta siamo tornati a Milano, di fronte agli uffici della Sanofi-Aventis di Viale Bodio. Mentre era in corso la protesta un giornalista ha intervistato alcuni attivisti riguardo la Sanofi e la campagna per chiudere HLS. In questo posto abbiamo sempre molte restrizioni ma di sicuro le persone all'interno del palazzo sentono i nostri discorsi e i nostri cori. I dipendenti della Sanofi sarebbero costretti ogni volta a prendere un'uscita secondaria per la pausa pranzo a causa delle proteste, ma di fatto la vera ragione è non accettare che la verità riguardo i loro sporchi e sanguinosi affari venga posta di fronte ai loro "lussuosi" uffici. Quello che gli ricordiamo sono le urla ed il sangue di vite assassinate ogni giorno per i loro profitti.

Il terzo presidio del giorno è previsto di fronte agli uffici della Bayer. Il palazzo è situato in una strada piena di aziende ed abbiamo informato tutti i passanti su che tipo di compagnia è realmente la Bayer. Producono veleni come pesticidi o GMO e poi cercano di propinarci medicinali e vaccini che concretamente creano effetti collaterali ed ulteriori malattie... tutti questi prodotti sono ovviamente ottenuti con il costo di innumerevoli vite animali e non... Ovviamente non è affatto strano che la Bayer sia cliente di HLS ed in passato ha fatto ulteriormente grossi affari con altri "lager" di animali. Alla fine della protesta un gruppo di scolari si è unito partecipando attivamente ai cori. Uno di loro ha addirittura voluto mettere in pratica l'azione diretta afferrando una pietra da terra per scagliarla contro l'edificio della Bayer, sfortunatamente alcuni poliziotti l'hanno fermato in tempo...

Finiamo la giornata con un'ulteriore protesta davanti allo stabilimento della Sanofi. Un edificio consistente che si trova nella stessa città di quello della Novartis. Per due ore e mezzo abbiamo aspettato l'uscita dei dipendenti ma a quanto pare c'era intenzione di fare "straordinari"... abbiamo affrontato poche auto ma ci siamo comunque fatti sentire attraverso i nostri megafoni e due tamburi situandoci vicino alle reti, a poca distanza dagli uffici. Sicuramente non è stata una buona settimana per la Sanofi in Italia con ben tre insediamenti presidiati in due giorni!

Animali liberi!
Fino alla chiusura di HLS!
Pubblicato da  Piero.  (inviato il 11/03/2008 alle 10:33:18)
 
# 3
"Alla fine della protesta un gruppo di scolari si è unito partecipando attivamente ai cori. Uno di loro ha addirittura voluto mettere in pratica l'azione diretta afferrando una pietra da terra per scagliarla contro l'edificio della Bayer, sfortunatamente alcuni poliziotti l'hanno fermato in tempo..."

Un anarcobimbo! : - )
Pubblicato da  Marco.  (inviato il 11/03/2008 alle 11:22:43)
 
# 4
Di bambini ce n'erano tanti anche alla manifestazione a Ravenna contro lo zoo safari. Uno di loro ha preso il megafono e ha lanciato un coro applauditissimo. Alcuni mi camminavano davanti e, quando non ricordavo le parole esatte di alcuni slogan, facevano da sottofondo alle mie megafonate.
Spero che almeno loro abbiano ancora la voce... ; - )
Pubblicato da  Piero.  (inviato il 11/03/2008 alle 12:02:46)
 
# 5
Ah che forza!!!
Uffi, peccato non esserci stata...comunque, mi preparo l'ugola per le prossima volta!!!

W gli anarcobimbi!

Bella relazione, comunque.Complimenti, puttosto scorrevole e interessante (l'avrai mica copiata, no?) ;-P
Pubblicato da  Eryveg  (inviato il 11/03/2008 alle 12:21:34)
 
# 6
Ma certo che l'ho copiata (neanche c'ero alla due giorni contro Huntington)... L'ho presa dal sito di SHAC Italia. Non è comunque il resoconto di Ravenna, dove eravamo molte molti di più.
Pubblicato da  Piero.  (inviato il 11/03/2008 alle 12:31:55)
 
# 7
Ravenna mi ha ricordato Firenze.

Certo, il numero dei partecipanti non è neanche da paragonare a quello che fu il mitico raduno di settembre contro la caccia. Tuttavia l'atmosfera era la medesima. Il corteo era lungo circa 200 metri, c'era un tamburino che ritmava gli slogan, c'era Lorilò che lanciava uno slogan e c'era Piero una cinquantina di metri più avanti che lo riproponeva con forza. Poi accadeva il contrario.

Ogni tanto tentavo anch'io di megafonare, ma i postumi di un'influeza maledetta mi facevano desistere (rosico!) C'erano i bambini che urlavano gli slogan come non avevo mai visto fare. C'erano molti cani che giravano fra i partecipanti SENZA ALCUN GUINZAGLIO. C'erano cartelli molto efficaci, ma soprattutto c'erano tanti amici che non vedevo da mesi. C'era anche il sole.

E' stato bello. Decisamente.
Pubblicato da  Lidio  (inviato il 11/03/2008 alle 12:48:47)
 
# 8
Dopo la fetta di sacher religiosamente conservata e recapitata a Ravenna da Lidio (grande Lidio ma ancora più grande CINZIA!!!) avrei potuto megafonare anche per due giorni! Che droga sublime... una sola fetta mi ha già creato assuefazione.
Pubblicato da  lori  (inviato il 11/03/2008 alle 13:46:54)
 
# 9
insomma avete unito l'utile al dilettevole!!!
prossima azione?
Pubblicato da  ery  (inviato il 11/03/2008 alle 15:38:52)
 
# 10
>prossima azione?

Sto perdendo il conto. Stasera proiezione di filmati tra cui uno su VV. Ci sono un paio di manifestazioncine questo w-e. Se riusciamo presidio contro Belstaff il 15 per la campagna SHAC. Sempre per SHAC un paio (anzi tre) sorpresine l'altra settimana ancora. Rospi più o meno tutte le sere. Poi i grossi meravigliosi massacranti campi antibracconaggio. Quest'anno tre isole contemporaneamente, ma i particolari devono restare ancora segreti.
(dopo ti scrivo).
Pubblicato da  Piero.  (inviato il 11/03/2008 alle 16:01:52)
 
# 11
Ok!BEh, io torno a luglio, e conto di non trovare lavoro fino a settembre, cosi posso venire a VV e fare un po diattività.Non mi dispiacerebbe farmi le ossa con l'antibracconaggio.
Attendo info in dettaglio;)
Pubblicato da  erveg  (inviato il 11/03/2008 alle 17:53:53)
 
# 12
> Sto perdendo il conto.

Decisamente :P perché...

> Se riusciamo presidio contro Belstaff
> il 15 per la campagna SHAC

...ovviamente Belstaff sarebbe per la campagna AIP ;)

(...della quale speriamo di poter dare molto presto altre notizie...)
Pubblicato da  un pignolo  (inviato il 12/03/2008 alle 09:08:40)
 
# 13
Vero. : - P
Pubblicato da  Piero.  (inviato il 12/03/2008 alle 12:12:53)
 
# 14
Beh, ci sono anche tutte le iniziative di informazione e divulgazione legate a Earthlings, alle quali per il momento preferisco solo accennare, visto che stiamo completandone l'organizzazione. Comunque due sono le date già fissate... Prossimamente tutti i particolari qui sul blog.
Pubblicato da  Lidio  (inviato il 12/03/2008 alle 12:28:06)
 
# 15
Wow earthlings!!Io l'ho visto una volta,e anche se ce l'ho,non so se riuscirò a riguardarlo...
Comunque,sono disinformata: c'è un sito italiano o una rete italiana legata a Earthlings o vi state organizzando a livello locale?
Pubblicato da  Eryveg  (inviato il 12/03/2008 alle 16:25:48)
 
# 16
Earthlings è pubblicizzato da chiunque abbia a cuore la sorte degli animali. Ignoro se ci siano "reti" legate specificamente al film: c'è un sito ufficiale, ovviamente (http://www.isawearthlings.com/), e c'è www.veg-tv.info dove puoi trovare i sottotitoli in tutte le lingue.
Pubblicato da  Lidio  (inviato il 12/03/2008 alle 16:33:23)
 
# 17
Personalmente, per rispondere meglio alla tua domanda, sono lieto quando sento di qualsiasi iniziativa che tenda a promuovere tale film, e ovviamente cerco di contribuire per quanto mi è possibile, partecipando con altri attivisti all'organizzazione di proiezioni/dibattito in varie sedi in ambito locale e/o nazionale.
Alla nostra prima esperienza a Caserta abbiamo registrato un discreto successo.
N.B. Per "successo" intendo dire che alcuni ex-onnivori quella stessa sera hanno cominciato a riflettere. Poi hanno preso la decisione di diventare vegetariani e forse vegani.
Ma quello che mi colpì fu il fatto che a prendere quella decisione non furono coloro che vennero sopraffatti dall'emozione, ma altre persone, più riflessive, che anzichè piangere hanno poi agito.
Pubblicato da  Lidio  (inviato il 12/03/2008 alle 16:39:05)
 
Testo (max 5000 caratteri)
Nome
e-Mail / Link
 
no spam! Inserite le 4 cifre che trovate qui a sinistra nell'immagine (procedura antispam)
 
Disclaimer
Le eventuali discussioni degli utenti sono soggette alle regole della Netiquette.
I gestori del blog si riservano il diritto di rimuovere i messaggi non ritenuti idonei alle finalità del sito, senza tuttavia assumersi alcun obbligo di verifica in merito.
Unici responsabili della veridicità e correttezza dei dati inviati nonché delle opinioni espresse sono esclusivamente gli autori dei messaggi.
La Fondazione ValleVegan non può in nessun caso essere ritenuta responsabile di ciò che viene pubblicato da estranei.
Cerca per parola chiave
vita beata: click per l'immagine ingrandita
GEAPRESS:
Error has occured while trying to process http://www.geapress.org/feed
Please contact web-master
buffalo Laverabestia.org - Animal Video Community La guida prodotta dal sito www.tutelafauna.it: tutte le specie di uccelli, i loro habitat...
News AL da informa-azione:
Error has occured while trying to process http://www.informa-azione.info/node/42/feed
Please contact web-master
nebbia a ValleVegan: click per l'immagine ingrandita
Siti amici

Comune di Rocca S.Stefano (RM), località Maranese, n.1   CAP 00030
tel 329/4955244   e-mail attivismo@vallevegan.org
www.vallevegan.org © 2006. On line dal 1° ottobre 2006. Sito pubblicato su server Aruba.it - Internet service provider. Technorail Srl Piazza Garibaldi 8 - 52010 Soci (AR). Autorizzazione min. Comunicazioni n° 473. Gli scritti presenti sul sito non sono pubblicati con cadenza periodica (si vedano le date pubblicate sui singoli articoli).
powered by dBlog CMS ® Open Source