RIFUGIO Vieni? Sostienici!
giovedì 4 marzo 2021   # Utenti online n.83 #

Mappa Vegana Italiana
Mappa Vegana Italiana: clicca e iscriviti
Le nostre NEWS
Per sezione:
Per mese:
india
Ultimi 15 commenti:
la «valle incantata»
gatto
la flora y la luna
Sondaggi
Vaccinare un animale "domestico": è necessario?
 Sempre, bisogna pensare all'individuo di cui ci prendiamo cura
 Solo per i cuccioli, sono troppo deboli e senza intervento esterno rischiano di morire. Da adulti se la cavano
 Mai, i vaccini sono testati su molti altri animali e per salvarne uno se ne condannano molti altri
 No, non servono anche perchè la natura deve fare il suo corso
 Non so, non escludo la vaccinazione ma valuto di volta in volta

Visualizza i risultati  o
 
Simone è libero!
Pubblicato da Piero il 07/12/2007 alle 18:38:03, in Notizie sparse, letto 1074 volte

COMUNICATO STAMPA
7 dicembre 2007

L'ASSOCIAZIONE DOGWELCOME E SUSANNA CHIESA SONO FELICI DI ANNUNCIARE CHE SIMONE RIGHI E' USCITO DAL CARCERE OGGI POMERIGGIO. RINCHIUSO IN SPAGNA DA 2 MESI ESATTI, A SEGUITO DELL’ACCOGLIMENTO DI RICHIESTA DI ABBASSARE L'IMPORTO DELLA  CAUZIONE, SIMONE RIGHI E' LIBERO IN ATTESA DI GIUDIZIO.

.

IL 4 DICEMBRE L'ACCOGLIMENTO DA PARTE DEL GIUDICE

.

A Simone Righi (tra l'altro affetto da una patologia tumorale) era stato  richiesto il pagamento di una cauzione per il rilascio dissimile da quella imposta alla ragazza spagnola che, assieme a lui, era stata
arrestata il 7 ottobre con le medesime accuse. Isabel, dietro pagamento di 3.000,00 euro, era uscita dal carcere pochi giorni dopo l'arresto, Simone Righi è invece rimasto in carcere per lungo tempo. Molto piu' tardi e' stata accolta la richiesta di scarcerazione dietro pagamento di cauzione che ammontava a ben 9.000,00 euro, cifra di cui il Righi non disponeva.

Il Giudice del Tribunale di Cadiz, a seguito della richiesta fattagli pervenire dal legale che assiste Righi in Spagna, il quale chiedeva uniformità di trattamento per gli imputati, ha concesso un abbassamento
della cauzione, portandola alla stessa cifra richiesta per la ragazza spagnola.

La raccolta fondi in favore di Simone è in atto sin da metà ottobre, così che oggi il nostro connazionale, grazie alle donazioni, è potuto tornare a respirare fuori dal carcere.

La paradossale vicenda è stata divulgata dalla Rai (TG2 e Rai Regione Emilia Romagna) nonché da alcuni media. Il 5 dicembre la Sig.ra Fiori ha partecipato alla trasmissione televisiva "Piazza Grande” condotta
da Giancarlo Magalli. Va osservata, in generale, una mancanza di interesse nel segnalare questa palese ingiustizia, che per un nostro connazionale è diventata un incubo. Lo stesso incubo che potrebbe essere vissuto da altri italiani che dovessero decidere di lasciare il proprio cane in una pensione-canile spagnola.

In Spagna e' infatti frequente il divieto di accesso ai cani in esercizi pubblici e la pratica dell'uccisione di animali domestici è ancora purtroppo permessa. I controlli in generale su animali lasciati in alloggi o canili, non sono assolutamente accurati.

L'Associazione Dogwelcome per i diritti degli animali e di chi conduce un animale domestico che, appena venuta a conoscenza dei fatti, ha costituito il "Comitato per la Liberazione di Simone", esprime grande
soddisfazione per la decisione del giudice.

.

LA STORIA IN BREVE

Simone Righi, imputato per "disordine pubblico", "resistenza a pubblico ufficiale", nonché "attentato alle istituzioni" per avere manifestato a Cadiz insieme a 2000 persone, durante una manifestazione regolarmente autorizzata contro il canile Lager di Puerto Real, sebbene l'unica formale "accusa", rilasciata dal guardaspalla della Sindachessa di Cadiz Teofila Martinez, è quella di "avere avuto l'impressione che
Simone Righi volesse aggredire" la Martinez.

Nel canile lager di Puerto Real i 3 cani della coppia affidati in regime di pensione sono stati uccisi in maniera atroce perché confusi con cani catturati dalle strade, animali che sino a poco tempo fa subivano la
stessa sorte. Evidentemente Simone poteva dare fastidio a qualcuno essendo testimone diretto dei fatti.

Ma la giustizia sta seguendo il proprio corso: il canile lager contro il quale Simone, insieme alla sua compagna, ha sporto denuncia, è stato chiuso ed il veterinario e' stato sospeso dall'attività'
professionale.

UN DOVEROSO RINGRAZIAMENTO A CHI SINO AD ORA HA DATO IL PROPRIO CONTRIBUTO IN AIUTO DI SIMONE:

Ora non resta che seguire l'iter giudiziario, con la speranza che il Giudice decida di archiviare la pratica ancora in fase istruttoria), così accogliendo le prove che dimostrino l'assoluta innocenza di Righi e della compagna, il quale rischiano sino a 6 anni di reclusione.

.

Dr. Susanna Chiesa, Legale portavoce di Simone Righi ed Angelagiovanna Fiori in Italia (susannachiesa@libero.it)

.

Ass. Dogwelcome per i diritti degli animali e di chi conduce un animale domestico (info@dogwelcome.it)

 

 
# 1
Era ora...sta storia è disgustosa, ho sentito anche che oltre alla scarcerazione è stato chiuso il canile.
Pubblicato da  simone.  (inviato il 10/12/2007 alle 00:12:27)
 
Testo (max 5000 caratteri)
Nome
e-Mail / Link
 
no spam! Inserite le 4 cifre che trovate qui a sinistra nell'immagine (procedura antispam)
 
Disclaimer
Le eventuali discussioni degli utenti sono soggette alle regole della Netiquette.
I gestori del blog si riservano il diritto di rimuovere i messaggi non ritenuti idonei alle finalità del sito, senza tuttavia assumersi alcun obbligo di verifica in merito.
Unici responsabili della veridicità e correttezza dei dati inviati nonché delle opinioni espresse sono esclusivamente gli autori dei messaggi.
La Fondazione ValleVegan non può in nessun caso essere ritenuta responsabile di ciò che viene pubblicato da estranei.
Cerca per parola chiave
vita beata: click per l'immagine ingrandita
GEAPRESS:
Error has occured while trying to process http://www.geapress.org/feed
Please contact web-master
buffalo Laverabestia.org - Animal Video Community La guida prodotta dal sito www.tutelafauna.it: tutte le specie di uccelli, i loro habitat...
News AL da informa-azione:
Error has occured while trying to process http://www.informa-azione.info/node/42/feed
Please contact web-master
nebbia a ValleVegan: click per l'immagine ingrandita
Siti amici

Comune di Rocca S.Stefano (RM), località Maranese, n.1   CAP 00030
tel 329/4955244   e-mail attivismo@vallevegan.org
www.vallevegan.org © 2006. On line dal 1° ottobre 2006. Sito pubblicato su server Aruba.it - Internet service provider. Technorail Srl Piazza Garibaldi 8 - 52010 Soci (AR). Autorizzazione min. Comunicazioni n° 473. Gli scritti presenti sul sito non sono pubblicati con cadenza periodica (si vedano le date pubblicate sui singoli articoli).
powered by dBlog CMS ® Open Source