RIFUGIO Vieni? Sostienici!
giovedì 21 ottobre 2021   # Utenti online n.600 #

Mappa Vegana Italiana
Mappa Vegana Italiana: clicca e iscriviti
Le nostre NEWS
Per sezione:
Per mese:
india
Ultimi 15 commenti:
la «valle incantata»
gatto
la flora y la luna
Sondaggi
Vaccinare un animale "domestico": è necessario?
 Sempre, bisogna pensare all'individuo di cui ci prendiamo cura
 Solo per i cuccioli, sono troppo deboli e senza intervento esterno rischiano di morire. Da adulti se la cavano
 Mai, i vaccini sono testati su molti altri animali e per salvarne uno se ne condannano molti altri
 No, non servono anche perchè la natura deve fare il suo corso
 Non so, non escludo la vaccinazione ma valuto di volta in volta

Visualizza i risultati  o
 
Hanno ucciso Felix!
Pubblicato da chiara il 12/09/2007 alle 02:16:59, in Notizie sparse, letto 1748 volte

Oggi è morto Felix. E' stato ucciso da coloro che l'hanno torturato per almeno un anno. E' difficile comprendere che tipo di persona possa torturare in questa maniera un essere senziente per un anno intero. Questa persona, se questa è la parola giusta per descriverla(mostro forse sarebbe più appropriata), è stata capace di guardare negli occhi la sua vittima ogni santo giorno ma non è stata capace di provare alcun senso di rimorso per il dolore e la sofferenza che stavano infliggendo ad quell'essere, capace di provare emozioni come paura, dolore e felicità.

Sfortunatamente Felix non avrà sicuramente mai avuto esperienze felici durante lo scorso anno nell'Università di Oxford, ma se questo è vero, probabilmente non sarà nemmeno stato capace di provare felicità in tutta la sua vita. Infatti sembra che sia nato proprio in una gabbia. Ha vissuto in una gabbia, sofferto in una gabbia, ed oggi in quella gabbia ha esalato il suo ultimo respiro, in solitudine.

[...]

All'inizio della nostra battaglia per Felix abbiamo affermato che  Felix era un individuo e un simbolo. Un simbolo non per i mille animali che muoiono ogni anno Nell'Università di Oxford ma per le centinaia di milioni di animali che vengono sacrficati in tutto il mondo nel nome di una falsa scienza.

[...]

 

Ora prima di tutto dobbiamo mettere fine al progetto che è stato responsabile della morte di Felix. Ricordate: 8 macachi soffriranno proprio come Felix nei prossimi 4 anni se non fermeremo immadiatamente i vivisettori dell'Università di Oxford.
Unitevi a noi. Questa battaglia durerà ancora per poco. Gli animali hanno bisogno di voi e noi abbiamo bisogno di voi al nostro fianco per lottare! Fate in modo che la memoria di Felix rimanga viva in tutti noi così potremo vincere questo orrendo crimine chiamato vivisezione.

 

http://www.speakcampaigns.org/felix/rip.php

 

 
# 1
Scusate la traduzione, banale e parziale, ma a quast'ora....
Pubblicato da  devotchka  (inviato il 12/09/2007 alle 02:25:27)
 
# 2
che dire... vergogna della razza umana, questi schifosi, che possano fare la stessa fine...
Pubblicato da  cla  (inviato il 12/09/2007 alle 09:42:16)
 
# 3
Dio che rabbia e che frustrazione... sto trattenendo le lacrime solo perché sono in ufficio. Maledetti. In questi momenti ogni cosa che faccio, banchetti, presidi, cene benefit, mi sembrano delle immense, inutili stronzate. Contro questi mostri degeneri non bastano le parole.
Pubblicato da  lori  (inviato il 12/09/2007 alle 09:42:35)
 
# 4
io sto trattenendo le lacrime, che poi questo periodo sono così facili... ho un grave momento di sconforto... spero mi passi...certo è proprio vero ognuno di noi è un possibile omicida, se solo potessi avere tra le mani questi maledetti!
Pubblicato da  cla  (inviato il 12/09/2007 alle 09:45:44)
 
# 5
io pensavo che dopo le proteste i ricercatori avrebbero potuto dare la notizia della morte della scimmia per placare gli animi (essendo ormai la vita della della scimmia filmata un grande stimolo per i manifestanti), non credo sia fantascienza, persino i Governi nella storia hanno dato notizie false per tener buona la gente. In questo caso, credo pero' che ci sia proprio da sperare che sia morta davvero, purtroppo.
Pubblicato da  IlariaV  (inviato il 12/09/2007 alle 11:05:39)
 
# 6
Per un animale rinchiuso in un laboratorio la morte è il miglior destino possibile: prima viene, meglio è per lui. Proviamo a vederla così
Pubblicato da  Marco.  (inviato il 12/09/2007 alle 11:53:22)
 
# 7
mi ero illusa che potevamo farcela!
che almeno felix potevamo strapparlo dalle mani dei carnefici....
che questa rabbia si trasformi sempre più in determinazione fino alla fine dei miei giorni !!
è frustante la nostra battaglia lori, ma inutile mai! gli animali hanno solo le nostre fioche voci e queste non devono spegnersi mai !!!
Pubblicato da  monica.  (inviato il 12/09/2007 alle 11:55:49)
 
# 8
Paradossalmente c'è sempre il problema che morto un papa se ne fa n'altro...e come descritto nel proggetto dell'univeristà di oxford arriverà presto un'altro macaco.
Avanti il prossimo. -_-
Vi consiglio di leggere attentamente il collegamento che ha messo Chiara perchè bisognerà muoversi in funzione di questo programma, era già tutto programmato.
Pubblicato da  simo  (inviato il 12/09/2007 alle 13:03:43)
 
# 9
Che schifo, finché ci sarà gente che farà "ricerca" e gente che finanzierà il massacro continuerà... Proprio stamattina parlavo con una collega, il fratello ha fatto ricerca per 20 anni negli USA (California) sull'obesità e sul diabete usando cavie, lo hanno trombato qualche mese fa perché si è rifiutato di fare "ricerca" su cani e scimmie. Purtroppo verrà a fare "ricerca" a Parigi per una grande società farmaceutica che punta solo sulla medicina allopatica, ergo ancora cavie: quando le ho chiesto la differenza tra le cavie, il cane e la scimmia, lei innocentemente mi ha risposto che sono empaticamente più vicini al vivisettore, il topo fa meno impressione.... Ma vi rendete conto???? Per questa gente sono oggetti, il trampolino di lancio per splendide carriere in ambito accademico e fonte di lucro per enti di ricerca e società farmaceutiche: sempre sulla pelle del più debole.
Che schifo e povero Felix, che ne ha subite tante, ora è finalmente libero!
Claudia
Pubblicato da  kurtclaudia  (inviato il 12/09/2007 alle 14:59:12)
 
# 10
Hai ragione Monica. Ecco, più che inutile la nostra battaglia mi sembra insufficiente. Frustrante il 99% delle volte. Inutile spero non lo sia mai. Però... se io fossi in gabbia con la testa scoperchiata, ammesso che non stia già implorando di morire, vorrei solo essere liberata. Frega niente se fuori stanno combattendo per me. Liberatemi e basta. Ecco perché mi sento inutile. Scusate lo sfogo, ma questa cosa mi ha aperto in due.
Pubblicato da  lori  (inviato il 12/09/2007 alle 16:03:51)
 
# 11
kurtclaudia, loro stessi si chiamano vivisettori o e' solo un termine che hai utilizzato tu nell'esporre un suo concetto?
Pubblicato da  IlariaV  (inviato il 12/09/2007 alle 18:32:18)
 
# 12
... O_o
Pubblicato da  simo  (inviato il 12/09/2007 alle 22:22:10)
 
# 13
Ilaria, è il termine che io ritengo appropriato a chi nel nome della scienza si fregia di fare ricerca nel nome e per il bene dell'umanità. Tu come lo definiresti uno che scoperchia la testa ad un altro essere senziente? Ci vuole anche una bella dose di sadismo, secondo me, altrimenti non potresti riuscire a fare una cosa simile. Scusa ma sono incazzatissima....
Claudia
Pubblicato da  kurtclaudia  (inviato il 13/09/2007 alle 09:39:10)
 
# 14
Sì, kurtina, ma Ilaria voleva capire se eri tu che avevi utilizzato questo epiteto (cosa che ritengo assolutamente giusta, così come immagino lo ritenga Ilaria), oppure se per caso questo termine è "sfuggito" a questa persona involontariamente... E questa cosa non propriamente insignificante interessa anche a me (immagino tu intuisca il perchè ; - ) ).
Inoltre, uno che scoperchia la testa ad un altro, ha la possibilità di essere apostrofato in molti modi, io ad esempio lo chiamo "Mengele"...
Pubblicato da  Lidio  (inviato il 13/09/2007 alle 10:42:55)
 
# 15
No per lei il fratello è uno scienziato che lavora per il bene dell'umanità..... naturalmente. Inutile dire che via e mail l'ho inondata di siti per informarla, questa persona, sicuramente in buona fede ignora, nel modo più assoluto le tematiche a favore dei diritti degli animali e mentre le parlavo mi osservava con un misto di curiosità ed incredulità! Quando provi a scardinare le convinzioni e le credenze che riposano nel back ground social/culturale delle persone, le reazioni sono le più strane. Io ho usato con lei la parola "vivisettore" e lei ovviamente è trasalita, lei ha sicuramente pensato ad un'offesa nei confronti del fratello, io invece pensavo a poveri animali torturati, squartati, bruciati, fatti morire lentamente senza alcuna pietà.... e senza nessuna utilità. Tot capita, tot sententia e comunque il vivisettore in questione continuerà a squartare topolini e cavie, ma i cani e le scimmie no, pensa un pò quanto è bravo e sensibile!
Spero di essere stata esauriente, ciao Lidio a presto
Claudia
Pubblicato da  kurtclaudia  (inviato il 13/09/2007 alle 11:06:56)
 
# 16
Esaurientissima! Come sempre.
Le considerazioni che hai fatto mi rimandano al risentimento che molti necrofagi hanno quando li si apostrofa rammentando loro che essi si cibano di cadaveri.
Hai ragione: il background culturale è proprio ciò che deve essere scardinato in maniera radicale se si vuole ottenere qualcosa...
Pubblicato da  Lidio  (inviato il 13/09/2007 alle 11:27:44)
 
# 17
Si, Lidio mi ha ben interpretato :)
A volte alcune persone dicono difendono l'attuale metodo di ricerca usare il termine "vivisettori", mi chiedevo se non si stesse addirittura diffondendo tra gli stessi ricercatori, a ragion veduta ; - )
Pubblicato da  IlariaV  (inviato il 13/09/2007 alle 12:27:21)
 
# 18
caspita non si capisce niente:D intendevo che alcune persone che difendono l'attuale metodo di ricerca usano il termine "vivisettori"
Pubblicato da  IlariaV  (inviato il 13/09/2007 alle 12:53:49)
 
# 19
Tu hai sentito dei ricercatori chiamarsi vivisettori?
Scusa è ma la cosa mi crea un pò di perplessità
Pubblicato da  simo  (inviato il 14/09/2007 alle 11:30:47)
 
Testo (max 5000 caratteri)
Nome
e-Mail / Link
 
no spam! Inserite le 4 cifre che trovate qui a sinistra nell'immagine (procedura antispam)
 
Disclaimer
Le eventuali discussioni degli utenti sono soggette alle regole della Netiquette.
I gestori del blog si riservano il diritto di rimuovere i messaggi non ritenuti idonei alle finalità del sito, senza tuttavia assumersi alcun obbligo di verifica in merito.
Unici responsabili della veridicità e correttezza dei dati inviati nonché delle opinioni espresse sono esclusivamente gli autori dei messaggi.
La Fondazione ValleVegan non può in nessun caso essere ritenuta responsabile di ciò che viene pubblicato da estranei.
Cerca per parola chiave
vita beata: click per l'immagine ingrandita
GEAPRESS:
Error has occured while trying to process http://www.geapress.org/feed
Please contact web-master
buffalo Laverabestia.org - Animal Video Community La guida prodotta dal sito www.tutelafauna.it: tutte le specie di uccelli, i loro habitat...
News AL da informa-azione:
Error has occured while trying to process http://www.informa-azione.info/node/42/feed
Please contact web-master
nebbia a ValleVegan: click per l'immagine ingrandita
Siti amici

Comune di Rocca S.Stefano (RM), località Maranese, n.1   CAP 00030
tel 329/4955244   e-mail attivismo@vallevegan.org
www.vallevegan.org © 2006. On line dal 1° ottobre 2006. Sito pubblicato su server Aruba.it - Internet service provider. Technorail Srl Piazza Garibaldi 8 - 52010 Soci (AR). Autorizzazione min. Comunicazioni n° 473. Gli scritti presenti sul sito non sono pubblicati con cadenza periodica (si vedano le date pubblicate sui singoli articoli).
powered by dBlog CMS ® Open Source