RIFUGIO Vieni? Sostienici!
lunedì 18 gennaio 2021   # Utenti online n.48 #

Mappa Vegana Italiana
Mappa Vegana Italiana: clicca e iscriviti
Le nostre NEWS
Per sezione:
Per mese:
india
Ultimi 15 commenti:
la «valle incantata»
gatto
la flora y la luna
Sondaggi
Vaccinare un animale "domestico": è necessario?
 Sempre, bisogna pensare all'individuo di cui ci prendiamo cura
 Solo per i cuccioli, sono troppo deboli e senza intervento esterno rischiano di morire. Da adulti se la cavano
 Mai, i vaccini sono testati su molti altri animali e per salvarne uno se ne condannano molti altri
 No, non servono anche perchè la natura deve fare il suo corso
 Non so, non escludo la vaccinazione ma valuto di volta in volta

Visualizza i risultati  o
 
La cultura perbenista continua a fare danni
Pubblicato da Lidio il 05/06/2007 alle 19:18:34, in Notizie sparse, letto 1408 volte

Editoriale (di L.M.)

L’articolo pubblicato su “AgireOra” che ha per titolo “La pesca e il WWF” fa riflettere su quanto, all’interno di associazioni ormai “sdoganate” dalla pubblica opinione e raffigurate dai media come fulgido esempio di ottime iniziative ambientaliste, si scateni molto spesso la solita, eterna e deleteria dinamica potere/denaro.

Secondo una logica perbenista, inquadrata nei parametri del politically-correct, in base alla quale basta passare per anni in televisione come “buoni” (ed è proprio il caso del WWF) per potersi concedere il lusso di dire e fare ciò che si vuole senza un minimo di rigore, ecco appalesarsi ancora una volta il carattere assolutamente iniquo dell’homo commercialis che riduce a gara a premi ciò che su questo pianeta dovrebbe godere di un rispetto senza pari.

Saremmo curiosi di sapere sino a che punto inorridirebbero i responsabili del WWF se venissero a conoscenza di un’improbabile gara organizzata da una specie differente dalla nostra, nella quale alcuni umani, colpiti con una fiocina da creature dei fondali, venissero trascinati nelle acque profonde fra atroci sofferenze alle quali inevitabilmente seguirebbe la morte per soffocamento.

Si potrebbe sostenere che stiamo vivendo in un’epoca dove le contraddizioni sono pane quotidiano e dove cercare di vivere senza tali incoerenze sarebbe un esercizio assolutamente inutile. Si potrebbe tentare di giustificare l’ingiustificabile facendo chiacchiere, sulla base del fatto che ogni persona dotata di buon senso non deve (e soprattutto non può) inseguire rigidi principi.

E, certo, lo si potrebbe fare (non siamo poi così moralisti!) qualora non fossero in gioco delle vite. Ma contraddizioni come questa vanno molto al di là del più permissivo limite della decenza.

Questi aguzzini si sciacquano la bocca utilizzando la parola “rispetto”, in nome di regole che scaturiscono da logiche antropocentriche e consumistiche allo stesso tempo. Utilizzano frasi ad effetto in nome del buonismo dilagante: “si pulisce il pesce e si mangia insieme quello che il mare quel giorno ci ha voluto regalare”… Parole come queste sono come pietre. La propaganda che tocca le corde “giuste”, quelle legate alla tradizione, legate ai “sani valori” dei bei tempi andati… Paradigmi sub-culturali che impongono la figura del buon pescatore padre di famiglia, che ama le cose semplici, e che conduce una vita esemplare.

Balle!

Ancora più vergognose poiché non è la Barilla con il suo “mulino bianco” a propinarcele, ma un’entità che avrebbe dovuto essere “altro” rispetto ad una holding commerciale. Un’entità che – eticamente – dovrebbe rifiutarsi di definire le vite di esseri senzienti “il pescato”.

E che dire del loro "Smart Gear Competition" che premia i pescatori che si inventano congegni atti a ridurre le catture accidentali di esseri che non si vuole uccidere in quanto “scarti del pescato”? Non viene spontanea l’associazione alle “bombe intelligenti” utilizzate in Iraq e in Afghanistan?

Che fare, dunque?

Dopo esserci ripresi da questa notizia, che fa il paio con quella di qualche mese fa che segnalava banchetti a base di carne di balena da parte di attivisti di Greenpeace, credo che il primo passo sia iniziare una seria campagna di informazione che smascheri queste due “multinazionali” dell’ecologia.

Occorre mettere al corrente, comunicare, fare conoscere. Muniamoci di colla, stampiamo dei manifesti e attacchiamoli nei punti strategici. Facciamo circolare questa e altre notizie simili attraverso tutti i canali che abbiamo a disposizione.

Ma soprattutto: schieriamoci senza alcuna remora contro un simile abominio. Non è più possibile, in nome di un “ambientalismo” di comodo, giustificare qualsiasi cosa.

 
# 1
Quando lo Stato mi ha obbligato a fare lo schiavo al WWF, ho visto cose talmente sconvolgenti che non mi sarei meravigliato se avessero usato per i loro banchetti anche carne di Panda. Per fortuna mi sono divertito molto a fargli un pò di scherzetti.
Pubblicato da  P.  (inviato il 06/06/2007 alle 09:14:05)
 
# 2
Cos'è quell'effetto meraviglioso che hai messo alla destra dell'homepage!? Li-dio come il-dio-custode della chiave di Vallevegan e il-dio-gestore dell'eccesso! Questa è difficile, vediamo se la capisci...
Pubblicato da  Piero.  (inviato il 06/06/2007 alle 21:28:39)
 
# 3
Bellissimo veramente, l'effetto creato da Li-dio il-dio!
Piero, lo so che sarà difficile, ma... ci vediamo a Torino? Se sì, dimmi già le tue preferenze in tema di vestiario, non vorrei sfigurare come PARE ABBIA FATTO L'ULTIMA VOLTA! Hai fatto la tua a dirmelo!!! Non ti perdonerò mai!
...e invece sì... pppprrrr (fusa)
Pubblicato da  lori  (inviato il 06/06/2007 alle 23:20:17)
 
# 4
Le fusa si fanno così: fffrrrrrrrrrrrrrrrr e non pppprrrrr (che è un'altra cosa!). Lo sai che per me non sfiguri mai, infatti chi ti criticò lo fece per gelosia (ciao Camilla!). E purtroppo a Torino non potrò venire, perchè il giorno dopo devo perder tempo a ri-salvare gli animali della Valle da chi ne farebbe volentieri uno spiedo. Sai di cosa parlo...

Per la cronaca, Lori (Lorenza di Rimini) è la creatrice del logo di Vallevegan, il coniglio. E una delle animaliste più toste (e belle!) d'Italia.
Pubblicato da  Piero.  (inviato il 07/06/2007 alle 00:10:00)
 
# 5
Ragazzi, ragazzi... è una semplice animazione. Neanche fatta tanto bene. Anzi: chiedo scusa a Lorenza da Rimini, personaggio a me ancora ignoto (ancora per poco). Le chiedo scusa per aver fatto scempio del suo logo in siffata maniera...
Pubblicato da  Lidio  (inviato il 07/06/2007 alle 00:40:09)
 
# 6
ooops... vuoi dire che invece delle fusa ti ho fatto una pernacchia? Lungi da me!
Per le tue parole... troppo buono!
Pregiatissimo Lidio, non hai compiuto alcuno scempio, anzi con un'indiscutibile abilità hai dato vitalità a un coniglio cristalizzato ormai da mesi nella sua statica, per quanto dinamica, posizione. ... e potrei andare avanti ma è ora di fare colazione : - )
ciao!!
Pubblicato da  lori  (inviato il 07/06/2007 alle 08:11:21)
 
# 7
A parte tutto complimenti per l'articolo Lidiometro!
Pubblicato da  cla  (inviato il 07/06/2007 alle 09:29:39)
 
# 8
Grazie. Ma "a parte" che?
Pubblicato da  Lidio  (inviato il 07/06/2007 alle 10:05:48)
 
# 9
...a parte Li-dio-il-dio-gestore-degli-eccessi...
Pubblicato da  P.  (inviato il 07/06/2007 alle 11:22:27)
 
# 10
a parte i commenti sopra che non sono inerenti all'articolo.
Baciotti bacioni
Pubblicato da  cla  (inviato il 07/06/2007 alle 11:42:48)
 
# 11
A proposito di eccessi: ieri sera al linux c'era un "boato" di gente... vogliono venire tutti su a VV
: - )
Pubblicato da  Lidio  (inviato il 07/06/2007 alle 11:52:56)
 
Testo (max 5000 caratteri)
Nome
e-Mail / Link
 
no spam! Inserite le 4 cifre che trovate qui a sinistra nell'immagine (procedura antispam)
 
Disclaimer
Le eventuali discussioni degli utenti sono soggette alle regole della Netiquette.
I gestori del blog si riservano il diritto di rimuovere i messaggi non ritenuti idonei alle finalità del sito, senza tuttavia assumersi alcun obbligo di verifica in merito.
Unici responsabili della veridicità e correttezza dei dati inviati nonché delle opinioni espresse sono esclusivamente gli autori dei messaggi.
La Fondazione ValleVegan non può in nessun caso essere ritenuta responsabile di ciò che viene pubblicato da estranei.
Cerca per parola chiave
vita beata: click per l'immagine ingrandita
GEAPRESS:
Error has occured while trying to process http://www.geapress.org/feed
Please contact web-master
buffalo Laverabestia.org - Animal Video Community La guida prodotta dal sito www.tutelafauna.it: tutte le specie di uccelli, i loro habitat...
News AL da informa-azione:
Error has occured while trying to process http://www.informa-azione.info/node/42/feed
Please contact web-master
nebbia a ValleVegan: click per l'immagine ingrandita
Siti amici

Comune di Rocca S.Stefano (RM), località Maranese, n.1   CAP 00030
tel 329/4955244   e-mail attivismo@vallevegan.org
www.vallevegan.org © 2006. On line dal 1° ottobre 2006. Sito pubblicato su server Aruba.it - Internet service provider. Technorail Srl Piazza Garibaldi 8 - 52010 Soci (AR). Autorizzazione min. Comunicazioni n° 473. Gli scritti presenti sul sito non sono pubblicati con cadenza periodica (si vedano le date pubblicate sui singoli articoli).
powered by dBlog CMS ® Open Source