\\ Home : Intervento : Stampa
Tartarughe alla riscossa, sosteniamole!
Pubblicato da Piero il 13/10/2014 alle 13:54:40, in Diario di ValleVegan, letto 984 volte
Da anni ospitiamo 5 testarde testudo in un laghetto, piccolo ma con tutti gli accorgimenti per le loro esigenze biologiche. Vogliamo regalare loro un ambiente molto più grande e poterne così salvare molte altre dalla cattività e dall'abbandono, che causano morte di stenti e disastri ecologici.

Con orto di lattuga very-slow-food a millimetro-zero incorporato nel recinto!

Cosa ci occorre:

- Telo impermeabile metri 14x14, costo circa euro 200.

- Recinto di rete elettrosaldata 20x20 filo 5, costo approssimativo euro 10 a foglio, rinforzato con rete zincata a maglie strette cm 2x1, costo circa euro 200.

- Paletti e cancello, costo circa euro 100.

Piante acquatiche, termostato, ricoveri, manovalanza e... acqua ce li mettiamo noi!

Uno dei nostri veterinari è specializzato in specie esotiche.

Utilizza il banner qui su, cliccandoci sopra per aiutarci o vai direttamente a questa pagina.

 
DIARIO DI BORDO Giorno 31

Finalmente libere. Ce l'abbiamo fatta, spero che questa missiva vi giunga presto...

Sono sempre io che vi scrivo, Tar, la capa delle Testarde, è ormai da giorni che siamo in viaggio verso un mondo... Ehm un laghetto migliore. L'abbiamo trovato è grande, spazioso e confortevole e pare ci sia lattuga in abbondanza. Ora ci serve solo il vostro aiuto per riuscire a blindarlo così da impedire gli attacchi di quei mastodontici gulliveriani a due zampe che vivono nei pressi della nostra oasi. Allego di seguito il materiale che serve, chiuderò la mia lettera in una bottiglia e la getterò nel laghetto, con la speranza che la corrente la porti fin da voi.


Con affetto, Tar delle Testarde.