\\ Home : Intervento : Stampa
Blitz anti caccia sull'isola di Ponza, marzo 2010
Pubblicato da Piero il 18/03/2010 alle 10:57:31, in anti caccia, letto 3633 volte

.

Ponza. Volontari LAC e CABS con il supporto del NIPAF identificano bracconieri.

.

 

Nonostante l´inverno non abbia ancora lasciato il centro Italia, sull´isola di Ponza i bracconieri si sono giá attivati con le loro trappoline finalizzate alla cattura dei piccoli uccelli migratori. In un sopralluogo realizzato a metá marzo, i volontari hanno rinvenuto una cinquantina di trappole sistemate fra orti e la gariga mediterranea nella zona intorno alla famigerata Piana d´Incenso. Fra le vittime ritrovate nelle trappole: pettirossi, codirossi spazzacamino e tordi bottacci, giá in migrazione sull´isola.
Fortunatamente i forestali del nucleo NIPAF di Latina si sono attivati con controlli accurati e hanno denunciato un trappolatore di CalaFonte, colto sul fatto, mentre un altro é stato filmato e identificato mentre preparava le trappole e le posizionava. Nella zona di Cala Feola, invece, i volontari hanno rinvenuto e rimosso una rete da uccellagione di otto metri, tesa sulla vegetazione con l´ausilio di pali e tiranti. All´interno si trovavano tordi e pettirossi, ormai morti da alcune settimane.

.

 

.

"Evidentemente il cacciatore - dichiara un volontario della LAC Lega per l'Abolizione della Caccia e del CABS Committee Against Bird Slaughter - non si era neanche curato di rimuovere la rete una volta superata la stagione di massimo passo".
La LAC annuncia che verranno eseguiti nuovi controlli durante la stagione primaverile a protezione degli uccelli migratori.