\\ Home : Intervento : Stampa
Presidio in solidarietà agli attivisti arrestati in Austria
Pubblicato da vegandalf il 28/06/2008 alle 12:13:48, in romantispecismo, letto 1218 volte
PRESIDIO in solidarietà agli attivisti austriaci arrestati
Appuntamento presso l'ambasciata Austriaca per una giornata internazionale di pressione

MERCOLEDI' 2 LUGLIO dalle 9:00 alle 12:00
Via Giovanni Battista Pergolesi 3 (quartiere Parioli, vicino allo zoo)

Come arrivare: da TERMINI autobus 910, fermata PINCIANA/ALLEGRI
Da lì sono 200 metri a piedi, in caso chiedere informazioni per l'AMBASCIATA Austriaca, non il Consolato che è comunque lì vicino.

Saremo presenti per ricordare allo Stato Austriaco che nessuna repressione può fermare la lotta per la liberazione animale e che le idee non si possono rinchiudere in una gabbia.

Fino alla liberazione animale,
Romantispecismo - gruppo AIP/StopHLS Roma



In solidarietà agli attivisti austriaci arrestati

Dal 21 maggio 2008 il movimento di liberazione animale austriaco deve far i conti con un'ondata di repressione senza precedenti. Nelle prime ore del mattino agenti armati della forza speciale WEGA 23 hanno perquisito appartamenti e uffici di gruppi e associazioni animaliste a Vienna, Graz, in Tirolo e Kaernten. 10 persone sono state arrestate. Sono accusate di "associazione a delinquere", in relazione ad azioni dirette contro varie aziende
legate allo sfruttamento animale. Le persone e i gruppi colpiti erano attivi nella campagna contro l'azienda di moda Kleider-Bauer. Inoltre, questa operazione di polizia ha toccato diverse associazioni animaliste e la Vegan Society austriaca, a cui sono stati sottratti indirizzari, computer, telefoni. Questi tentativi di intimidazione
hanno provocato diverse azioni di solidarietà con gli arrestati. A Vienna e Graz si sono svolti cortei di solidarietà il giorno stesso degli arresti, a cui hanno partecipato fino a 200 persone. Nelle settimane seguenti ci sono stati presidi di solidarietà davanti a consolati e ambasciate austriache in tutto il mondo.

In questo contesto sono state lanciate due giornate di proteste contro la vendita di pellicce da Kleider-Bauer. Kleider-Bauer è presa di mira da azioni e proteste da ormai due anni. La richiesta è la fine della vendita di articoli contenenti vero pelo animale nei negozi Kleider-Bauer. Scrivete email agli indirizzi elencati di seguito e
telefonate chiedendo l'immediata fine della vendita di pellicce. Più email arriveranno e maggiore sarà l'impatto dell'azione. Anche un breve messaggio in qualsiasi lingua va bene. I tentativi dello stato di metter a tacere la campagna contro Kleider-Bauer non rimarranno senza risposta. Attraverso la nostra solidarietà con gli arrestati
dimostreremo allo stato che le sue minacce non cambiano di una virgolala nostra determinazione.
Non siamo intimoriti e continuiamo a lottare per la liberazione animale!

Contatta Kleider Bauer
Via Telefono e Fax:
+43(1) 91944-0 (provate anche gli interni diretti: -200, -201, -202...)
Fax: +43(1) 91944-10

Via Email:
info@kleiderbauer.at
office@kleiderbauer.at
wg@kleiderbauer.at
pg@kleiderbauer.at
eb@kleiderbauer.at
peter_graf@kleiderbauer.at
werner_graf@kleiderbauer.at
peter@kleiderbauer.at
marjan_firouz@kleiderbauer.at
joana_bogdanova@kleiderbauer.at
ernst_legat@kleiderbauer.at
michael_stocker@kleiderbauer.at
sehriban_akyapu@kleiderbauer.at
filiale@fil38.kleiderbauer.at
filiale734@kleiderbauer.at
filiale781@kleiderbauer.at
filiale13@kleiderbauer.at

Maggiori informazioni sugli arrestati: www.antirep2008.lnxnt.org