\\ Home : Intervento : Stampa
Parte la nuova campagna di AIP
Pubblicato da Piero il 29/04/2008 alle 00:02:02, in romantispecismo, letto 1359 volte

.

PER STEFANEL E' MODA... PER GLI ANIMALI E' SOFFERENZA!

 

Dal 3 maggio inizieranno le proteste contro STEFANEL!

.

Comunichiamo ufficialmente l'inizio delle proteste nei confronti del gruppo STEFANEL, dal 3 maggio nelle maggiori città italiane di fronte ai punti vendita di quest'azienda si terranno proteste per sensibilizzare clienti e dipendenti.
Guadagnare sulla vita di milioni di esseri viventi sfruttati e scuoiati è ciò che STEFANEL realizza quotidianamente vendendo collezioni ricche di inserti e parti in vera pelliccia. I risultati ottenuti con Zara, Guess, La Rinascente, Upim, Coin, Oviesse, Yo-Vi e la concretezza della campagna AIP parlano chiaro, che STEFANEL rifletta su questo.

.

Segue la comunicazione, con tutti i dettagli, riguardante la campagna contro STEFANEL, invitiamo tutti a partecipare numerosi!

.


---------------------------------------------------------------
Con i suoi 650 negozi sparsi in tutto il mondo Stefanel è uno dei marchi più rinomati e diffusi della moda italiana. Un nome che tutti conoscono, un logo familiare, abiti di buona qualità a prezzi accessibili… ma pochi sanno l'orrore che si nasconde dietro alle collezioni di Stefanel, l'orrore di animali torturati, mutilati, uccisi con scosse elettriche o scuoiati vivi!

Le collezioni firmate Stefanel sono infatti ricche di inserti e parti in vera pelliccia. Quel pelo che spacciano come segno di eleganza era il manto di uno splendido animale, l'unico ad avere il diritto di indossarlo. Come possiamo togliere la pelle ad una volpe o un visone, ucciderli e scuoiarli, solo per adornare un cappello o una giacca da far sfilare su una passerella? Cosa differenzia la volpe, animale intelligente e socievole, dagli animali domestici a cui riconosciamo dei diritti? Non hanno forse la stessa capacità di soffrire, di provare stress e paura, non hanno forse lo stesso diritto di vivere liberi e non essere ingabbiati e torturati?

L'industria della pelliccia cerca un rilancio di immagine e di profitti grazie a marchi di moda proprio come Stefanel, che tutti conoscono e apprezzano, in modo da raggiungere con i prodotti in pelo animale moltissime persone che non entrerebbero mai in una pellicceria. Per frenare la diffusione di pellicce e salvare gli animali rinchiusi nelle gabbie dobbiamo convincere Stefanel a cessare la produzione di questi capi insanguinati, come hanno fatto moltissimi stilisti, marchi di moda e grandi magazzini in tutto il mondo prima di loro.

.

BOICOTTA STEFANEL - PRENDI PARTE ALLA CAMPAGNA!

.

COSA PUOI FARE?
- Impegnati innanzitutto a non comprare mai capi con inserti in pelliccia e non fare acquisti nei negozi Stefanel fino a che non saranno fur-free. Convinci anche tutte le persone che conosci a boicottare il marchio Stefanel.

.

- Fai sapere all'azienda che hai deciso di aderire al boicottaggio. Puoi mandare loro una lettera, una e-mail, un fax, fare una telefonata o spedire una delle cartoline prestampate che abbiamo preparato (la trovi nella sezione "materiale"). Ognuna di queste comunicazioni per loro è un possibile cliente perso. Non sottovalutarne l'importanza.


STEFANEL
Via Postumia 85
31047 Ponte di Piave (TV)
Tel: 0422 - 8191 Fax: 0422 - 819342
Email: info@stefanel.it , customerservice@gruppo.stefanel.it

.

- Diffondi la campagna. Puoi richiederci volantini, cartoline, petizioni da diffondere tra chi conosci o da mettere sui tavoli informativi. Guarda la sezione MATERIALE.

.

- Prendi parte alle proteste e alle iniziative segnate nella pagina APPUNTAMENTI. Se non ci sono appuntamenti o gruppi attivi nella tua zona, perché non essere proprio tu ad organizzare qualcosa? Siamo a tua completa disposizione per qualunque domanda o dubbio al riguardo!

.

- Informati. Guarda spesso questo sito per gli aggiornamenti e iscriviti alla MAILING LIST della campagna, in modo da ricevere gli appuntamenti, appelli e informazioni su come prendere parte alle varie campagne in corso contro l'industria della pelliccia.

.

- Sostieni la campagna. Le spese di stampa, spedizione, organizzazione vengono coperte grazie alle donazioni o eventi di raccolta fondi come cene e concerti. Senza non riusciremmo ad andare avanti. Se vuoi sostenere la campagna e le nostre iniziative puoi mandare una donazione sul conto corrente postale 83835967 intestato a "In difesa degli animali", mettendo come causale "AIP". Per maggiori informazioni clicca QUI

.

Cerca QUI il negozio STEFANEL più vicino a casa tua.

 

COS'E' IL GRUPPO STEFANEL

Il Gruppo Stefanel non è limitato al solo marchio omonimo. Il Gruppo è andato negli anni allargandosi a livello internazionale con l'acquisto di Hallhuber, azienda con 90 punti vendita in Germania e Austria, Interfashion, azienda con sede a Rimini e che produce linee firmate da stilisti come Marras, e del 50% di The Nuance Group, principale leader del duty-free aeroportuale, con 300 engozi in tutti gli aeroporti del mondo.
Ovviamente chiediamo che anche le linee di Hallhuber e di Interfashion diventino completamente prive di inserti in pelliccia.

.

Questi gli indirizzi dei marchi del Gruppo Stefanel:

.

STEFANEL
Via Postumia 85, 31047 Ponte di Piave (TV)
Tel: 0422 - 8191 Fax: 0422 - 819342
email: info@stefanel.it , customerservice@gruppo.stefanel.it

INTERFASHION
Via Coriano, 58/BLOK90A, 47900 Rimini (RN)
Tel: 0541 706911 fax: 0541 392484
email: info@interfashion.it

HALLHUBER
Taunustrasse 49,80807 Munchen, Germania
Tel: 0049 (0) 89-3562410 Fax: 0049 (0) 89- 3590466
email: info@hallhuber.de