\\ Home : Intervento : Stampa
Affidati a ValleVegan oltre 60 animali sequestrati
Pubblicato da Piero il 06/04/2008 alle 08:46:14, in Notizie sparse, letto 6756 volte

ANIMALI: SEQUESTRATI QUARANTASEI CANI MALTRATTATI AD APRILIA, presenti sul luogo anche numerosi volatili di varie specie, gatti, tartarughe, conigli ed un cavallo. .

.


4 aprile 2008 - Sequestrati ieri 46 cani detenuti da un privato in condizioni di grave maltrattamento a Campo di Carne nel comune di Aprilia (Latina); il sequestro è stato effettuato dagli uomini del Nirda (Nucleo Investigativo per i Reati in Danno agli Animali) del Corpo forestale dello Stato alla presenza dell'Asl di Aprilia. Il blitz è scattato in seguito alla denuncia dell'associazione Arcipelago 2000, che spiega che gli animali, per lo più meticci e di varie età, erano legati con catene ad alberi e pali, senza ripari, malati e in condizioni di grave malnutrizione. Sono stati trovati anche 14 gatti, rinchiusi in piccole stie da pollaio in condizioni di estremo sacrificio, 13 capre, 1 cavallo, 23 conigli, 3 tartarughe, e più di cento tra galline, colombe, oche ed altri volatili, tutti in condizioni di maltrattamento. Gli animali sono stati portati in vari canili e associazioni per essere assistiti e curati; 20 cani sono stati inoltre accolti dal comune di Roma che si è impegnato a pagarne le cure. Il terreno, adiacente ad un villino privato, è stato sequestrato; il proprietario, un uomo del luogo, è stato denunciato per maltrattamento di animali. .

.

Questo un nostro resoconto. 23 conigli con due cucciolate, 7 anatre, 2 piccioni, 3 colombi, 16 tortore dal collare, 1 gallina con pulcini, 2 quaglie. Questi sono gli animali affidati in custodia giudiziaria dal NIRDA del Corpo Forestale a ValleVegan.
Siamo stati avvisati il giorno stesso del sequestro ed in tre volontari ci siamo precipitati, assistendo a scene incredibili: gatti in piccole gabbie, conigli che a malapena riuscivano a muoversi, uccelli al buio, cani legati ovunque, galline senza penne. Insieme ad altre associazioni presenti sul posto, siamo riusciti a organizzare gli spazi ed a valutare gli affidamenti più idonei. In due giorni tutti gli animali sono stati tolti a quei criminali ed affidati a volontari. Con grande fatica ma soddisfazione impagabile, qui a ValleVegan grazie anche all'aiuto di altri amici, siamo riusciti a ridare delle condizioni di semilibertà ad oltre sessanta animali, tra cui molti gravemente malati. Con la ASL presente qui da noi, abbiamo valutato quali fossero quelli più bisognosi di cure e quali ricoveri provvisori e definitivi assegnare loro. .

.

Sperando che l'aguzzino sconti tutto quello che ha fatto nella sua vita agli animali, siamo felicissimi per l'esito del sequestro e per la fiducia e stima a noi data dal Corpo Forestale e dalle ASL, con le quali ormai collaboriamo a pieno titolo quando si tratta di salvare concretamente gli animali. Un saluto anche alle altre associazioni impegnatesi gratuitamente come Associazione Canili Lazio, Quintomondo, Associazione Volontari Porta Portese ecc. .

.

(Le foto in alto sono state scattate oggi a ValleVegan. A breve anche le altre del post-sequestro. Quelle del sequestro per ovvi motivi non sono disponibili).