\\ Home : Intervento : Stampa
Clandestine Insurgent Rebel Clown Army
Pubblicato da Piero il 03/01/2008 alle 17:58:42, in Notizie sparse, letto 2422 volte

La Clandestine Insurgent Rebel Clown Army, nasce a Londra in occasione del Forum Sociale Europeo del 2004 dal Laboratory of Insurrectionary Imagination e sviluppa le sue azioni durante i grandi eventi internazionali come ad esempio il Summit G8 tenutosi nel Luglio 2005 a Gleneagles in Scozia.

.

Pochi giorni fa c'è stata una azione di dissobedienza civile inscenata da degli attivisti Clown Army dentro un negozio Escada, in protesta contro la vendita di cappotti con inserti in vera pelliccia. L'azione simboleggiava un tentativo di rianimare un animale morto per diventare un simbolo di vanità.

I ruoli e le dinamiche imposti dalla configurazione della società moderna, sono parte di un immaginario comune a cui la vita quotidiana degli individui è sottomessa. La Clown Army intende innestarsi sulle narrazioni quotidiane della città in occasioni quali manifestazioni politiche ed eventi di rilevanza internazionale. Sviluppando il filone della comunicazione-guerriglia (o guerriglia semiotica o ancora Semiotic art ) il gruppo, con le sue azioni, non veicola direttamente significati politici ma cerca di attaccare i momenti estetici dell'esercizio del potere attraverso associAzioni ridicole. Lo stesso nome del gruppo, esercito dei clown ribelli, è un associazione che ha del ridicolo. Un vero e proprio esercito di clown si muove per la città praticando azioni dirette di attivismo non violento. Se l'immaginario televisivo ha abituato il suo pubblico all'immagine violenta del manifestante e dell'attivista, i costumi buffi, il naso rosso, le movenze ridicole dei membri della Clown Army, accompagnate dalle resistenze della polizia muta completamente la prospettiva di giudizio.