\\ Home : Intervento : Stampa
C'è chi caccia e chi disturba
Pubblicato da chiara il 26/11/2007 alle 12:00:08, in Notizie sparse, letto 1176 volte
 

 

Na domenica mpo calda de Novembre

Passeggiando in un bel bosco colorato

Scorgemmo tra i castani delle ombre

Co un coso lungo in spalla e un cane al lato

 "E mo chi è che a st'ora del mattino

Se permette de rovinà sta passeggiata

Ostacolandoci e impedendoci il cammino

Col rischio pure de pià na fucilata?"

 

"Semu cacciatori bei ragazzi

'nnete a passeggià dentro lu parco

Manca poco che sparamu pure i razzi

Ve conviene d'annà via a passo de farco"

 

Co le facce sbalordite e mpo arabbiati

Se guardamo e sgranamo tutti l'occhi

Non volemo d'annà via, e scojonati

Decidemo de seguì sti due gran brocchi

 

"Che facite 'ncora qui? 'Nnete via"

Fà il più vecchio, fumando a più non posso

"Tanto gli alberi e le bestie so li mia"

Fà,coprendose co uno mpo più grosso

 

"Che te pensi te, che guardi male?

Che se adesso passa mber cinghiale

Noje sparo dritto in faccia?

Nun te crede, pe me nsei mica na minaccia!"

 

"E si mo nun ve n'annate

Ve pijo a calci ngulo a tutti e tre

Ve fo' scappà a suon de fucilate

Così mbarate a prende in giro proprio ammè"

 

Dopo mpo de prese in giro ridacchianti

Se convincono a tornà verso er pandino

Ma mentre tornavamo, due furfanti

Ce se misero frammezzo all'incammino

 

Ma pure questi due dopo mpochetto

Decisero ch'era ora d'anna vià

Ma non lo fecero prima d'avè detto

Qualche brutta e stupida bucìa

 

La domenica mattina è n'alzataccia!

C'è chi core e chi pedala

Chi disturba e chi va a caccia

E c'è anche il cacciatore

Che fa tutte e due le cose: che vitaccia!